Riordino Province: Di Primio incontra il Ministro Cancellieri

Consegnata la proposta di riordino delle province abruzzesi che prevede, come noto di conservare le Province di Chieti e L'Aquila e di istituire la nuova Provincia di Pescara-Teramo

La proposta è nota: conservare le Province di Chieti e L'Aquila e istituire la nuova Provincia di Pescara-Teramo. Questa mattina il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, accompagnato dal Presidente della Provincia di Chieti, Enrico Di Giuseppantonio, l’ha sottoposta anche all’attenzione del Ministro dell’Interno Annamaria Cancellieri.

La proposta, già presentata al Consiglio delle Autonomie Locali, che domani, 21 settembre, si riunirà nuovamente per decidere del riordino delle province, ha incontrato l’interessamento del Ministro Cancellieri. Adesso la stessa passerà al Ministro per la Pubblica Amministrazione e la Semplificazione, Filippo Patroni Griffi, per effettuare anche valutazioni in ordine al "riordino amministrativo".

“Nutriamo forti speranze- ha detto Di Primio -  in caso si arrivasse domani al voto, che la maggioranza dei componenti il Consiglio delle Autonomie Locali vorrà far cadere la propria scelta su un riordino delle Province abruzzesi che preveda tre realtà provinciali, quella aquilana, quella chietina e la nuova pescarese-teramana”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Ministro Cancellieri sarà ospite a Chieti il prossimo mese di novembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e i modi per tutelarsi dal contagio

  • Covid-19, il laboratorio dell'Ud'A di Chieti pronto per eseguire i test: si parte con gli operatori sanitari

  • Se ne è andata la professoressa Lea Curti Pancella

  • Coronavirus: 116 nuovi casi in Abruzzo, 40 in provincia di Chieti

  • Coronavirus: in 406 hanno segnalato il rientro in Abruzzo

  • Coronavirus: dimesso dall'ospedale un paziente trattato con il farmaco sperimentale Tocilizumab

Torna su
ChietiToday è in caricamento