Regione Abruzzo, approvati i fondi della legge di stabilità: a Chieti 100mila euro

Della cifra stanziata una parte è stata assegnata all'impianto Planet Beach di Chieti scalo

Lo scorso 8 maggio la giunta regionale si è riunita a L’Aquila e ha adottato una serie di provvedimenti. Su proposta del Presidente Marsilio, nell’ambito dell’emergenza Covid-19, è stato approvato il nuovo Prontuario: “Prezzi Informativi delle Opere Edili nella Regione Abruzzo”. "La Regione Abruzzo - si legge nella nota dell'ente - è tra le prime in Italia ad applicare il nuovo Prontuario, dopo il dilagare della pandemia".

Il Prontuario è relativo alle opere edili  aggiornato all’anno 2020. "Si tratta di un importante provvedimento per rispondere alle esigenze sollevate anche dalle associazioni di categoria dovute ai maggiori costi per garantire la sicurezza dei cantieri. Il Prontuario contiene, quindi le risposte alle imprese in favore dei lavoratori per la prevenzione del Covid-19".

Su proposta dell’assessore Guido Liris, inoltre, sono stati approvati i fondi destinati ai Comuni dalla Legge di Stabilità regionale 2020. A Chieti sono stati assegnati 100 mila euro: di questi un parte verrà utilizzata per i lavori di manutenzione del Planet Beach di Chieti scalo.

 Inoltre è stato disposto lo stanziamento di euro 3.210.000 da assegnare a diversi Comuni abruzzesi.

Su iniziativa dell’assessore Emanuele Imprudente, sono state definiti specifici indirizzi per la liquidazione del Cotir.– Consorzio per la Divulgazione e Sperimentazione delle Tecniche Irrigue. Il Centro di ricerca Cotir è stato un organismo partecipato dall’ex Arssa e, per effetto della soppressione dell’agenzia, la Regione Abruzzo è subentrata nella titolarità delle quote di partecipazione che l’Agenzia deteneva nell’ambito del centro di ricerca. Si tratta di iniziative concernenti il completamento della liquidazione del Cotir, l’adozione degli atti necessari alla valorizzazione dell’immobile di proprietà regionale, a Vasto, nonché l’assunzione di iniziative utili per assicurare la custodia e tutela dei beni mobili di Cotir srl in liquidazione, nelle more della definizione della relativa procedura liquidatoria.

La giunta, su iniziativa dell’assessore Nicola Campitelli, i ha individuato i siti che sono sottoposti o hanno terminato le procedure di bonifica e ripristino ambientale e i siti a rischio potenziale di contaminazione, da sottoporre ad attività di indagine preliminare. Entro 90 giorni il Servizio Gestione Rifiuti dovrà predisporre nuove norme tecniche regionali per disciplinare sia la gestione, sia l’aggiornamento dell’anagrafe regionale dei siti contaminati, per la successiva approvazione da parte della giunta. La Regione Abruzzo persegue politiche di tutela ambientale attraverso una puntuale attuazione delle normative nazionali e/o comunitarie di settore e in particolare, per quanto riguarda la gestione integrata dei rifiuti, intende realizzare interventi per la messa in sicurezza permanente o per la bonifica dei siti contaminati, ai fini della conservazione e ripristino delle proprietà chimico-fisiche e biologiche dei suoli e delle altre matrici ambientali coinvolte. Gli Enti interessati sono tenuti al rispetto delle disposizioni previste.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Approvato su iniziativa dell’assessore Nicoletta Verì, il Rapporto Annuale per l’anno 2019, predisposto dal servizio Sanità veterinaria igiene e sicurezza degli alimenti del dipartimento Sanità secondo la legge regionale n.47/2013 su “Norme sul controllo del randagismo, anagrafe canina e protezione degli animali di affezione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fibromialgia: finalmente l'Abruzzo definisce le linee guida per diagnosi e trattamento

  • Un male si è portato via il tenente Nicola Di Biase, aveva solo 27 anni

  • Si è spento Giuseppe Sigismondi, titolare della storica tabaccheria lungo corso Marrucino

  • A fuoco chiosco in piazza Garibaldi nella notte

  • Morì all'improvviso durante l'emergenza sanitaria: una messa per ricordare l'autista della Croce Gialla Cocco

  • Speleologi bloccati nella grotta a Roccamorice: trovato morto il terzo, un geologo dello Speleo club di Chieti

Torna su
ChietiToday è in caricamento