Febbo: "La Regione lavora per restituire dignità a Chieti, la Cardiochirurgia è salva"

L'assessore regionale replica al consigliere comunale Febo sul Dea di II livello

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

L'assessore regionale Mauro Febbo replica al consigliere comunale del Pd teatino, Luigi Febo, sull'impegno per salvaguardare la Cardiochirurgia dell'ospedale Santissima Annunziata.

Leggo dichiarazioni di un consigliere comunale di Chieti iscritto al Pd, il quale interviene relativamente sul Dea di secondo livello e sulla difesa del polo di cardiochirurgia di Chieti. Credo che lui (forse interessato) e il Pd teatino hanno perso un'ottima occasione per tacere dopo le mortificazioni che la città (e la Provincia di Chieti) hanno subito dal Governo regionale uscente. Come mai non abbiano sentito dichiarazioni del Partito Democratico e nemmeno una parola quando la città veniva spogliata di uffici, ruoli e funzioni? Dove erano gli esponenti del Pd quando al teatro Marrucino venivano tolte le risorse, mentre si svuotava di professionalità il nostro nosocomio, mentre si traslocava il centro operativo del 118, mentre qualcuno era interessato solo a portare avanti il project financing? Pertanto, consiglio al Partito Democratico di stare sereni  e tranquilli perché questo Governo regionale in questi anni lavorerà per restituire dignità alla città di Chieti e alla sua Provincia e di questo ne sarò garante, poiché non ho avuto nessun "favore" dai vertici aziendali da difendere.

Torna su
ChietiToday è in caricamento