Ex Honeywell, a fine giugno si chiude l'accordo con Baomarc

L'assessore regionale alle attività produttive, Mauro febbo ha parlato della reindustrializzazione dellazienda che ha cessato la produzione nel 2018

Prosegue l'attività istituzionale per la reindustrializzazione dell'ex Honeywell di Atessa che ha cessato la produzione nel 2018. Questa mattina si è svolto un tavolo tecnico tra l'assessore allo Sviluppo economico, Mauro Febbo, con il relativo dipartimento regionale, e l'amministratore delegato della società Baomarc, Andrea Mazzesi e i propri tecnici.

L'assessore Febbo ha riportato i dettagli dell'incontro.


 
"La notizia importante che abbiamo avuto dai vertici della Baomarc è che l'accordo tra la società e la Honeywell verrà formalizzato dopo il superamento dell'aspetto fiscale entro la fine di giugno. Da quel momento, come istituzione impegnata in prima linea per la reindustrializzazione del sito produttivo, avremo un interlocutore certo con il quale avviare un confronto sugli strumenti di incentivazione agli investimenti che può mettere in campo la Regione". 

I termini del piano industriale verranno resi noti in futuro, mentre sul fronte occupazionale l'azienda avvierà la produzione partendo con 110 addetti per arrivare fino a 162 nell'arco dei tre anni successivi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Le opzioni che Regione e Ministero possono mettere sul campo sono diverse dagli incentivi all'assunzione mediante gli avvisi dell'FSE fino al contratto di sviluppo che potremmo sottoscrivere con il ministero dello Sviluppo economico e con Invitalia. Gli strumenti giusti ci sono - ha sottolineato l'Assessore - e come Regione sappiamo benissimo che il buon esito dell'operazione Baomarc rappresenta un segnale importante e forte verso un territorio che vive di grandi imprese e che rappresenta il nucleo fondante del PIL regionale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vasto e Chieti piangono la scomparsa del professor Domenico Rossi, morto a 50 anni per un malore

  • Paglieta in lutto per Antonella, mamma di tre bambini scomparsa a 34 anni

  • Estate 2020: in spiaggia con la mascherina, sotto l'ombrellone a 1 metro di distanza. Come si andrà al mare

  • Oggi sposi, nonostante il Coronavirus: Jessica e Francesco si sono sposati a Chieti in attesa dei loro gemellini

  • Coronavirus: nessun nuovo caso in provincia di Chieti, ma c'è una persona morta

  • Proprietà e benefici delle fave, da mangiare rigorosamente con “pane onde”

Torna su
ChietiToday è in caricamento