Massimo Pichiecchio candidato sindaco di Chieti: la proposta di Fiamma Tricolore

L'esponente della destra sociale abruzzese ha risposto che accetterà la candidatura di sindaco della sua città solo se la destra sociale si presenterà unita alle prossime elezioni

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

Domenica 21 luglio all'Agritur Panorama di Teramo si è svolto l'incontro fra i militanti, gli amici, i simpatizzanti e i dirigenti regionali e locali del Movimento Sociale Fiamma Tricolore che dopo l'uscita di scena dell'onorevole Luca Romagnoli nel 2013, sta portando avanti una riorganizzazione sul territorio nazionale col nuovo segretario nazionale Attilio Carelli. Nell'occasione, il responsabile regionale del Partito Andrea Gentili, ha annunciato la nascita del nuovo direttivo provinciale e di quello comunale teramano con la nomina di Franco Scascitelli a responsabile provinciale e di Guido Moschioni al comunale.

Durante l'incontro, il Movimento Sociale Fiamma Tricolore ha proposto a Massimo Pichiecchio, affermato odontoiatra e storico esponente della destra sociale abruzzese, di candidarsi a sindaco di Chieti. Pichiecchio, presente all'incontro ha risposto che accetterà la candidatura di sindaco della sua città solo se la destra sociale si presenterà unita alle elezioni.

In allegato la foto di alcuni dei militanti, amici e simpatizzanti presenti all'incontro.

I più letti
Torna su
ChietiToday è in caricamento