Marchio made in Chieti e la candidatura della città a capitale europea della cultura: l'impegno di Europa Verde

Giovani, cultura e ambiente le parole chiave delle proposte del gruppo politico in vista delle elezioni comunali di maggio 2020

Punta al rilancio ecologico, sociale e ambientale della città in vista delle prossime comunali “Europa Verde Chieti”. L’impegno è a lavorare per un programma di miglioramento sociale ed economico di Chieti, in vista del vicino appuntamento elettorale. Cresce, infatti, l'attenzione da parte dei giovani e meno giovani teatini alle problematiche sociali, ambientali ed ecologiste.

"Le parole chiave che caratterizzeranno l’impegno di Europa Verde per Chieti sono giovani, cultura e ambiente - assicura il portavoce Mattia Di Paolo -, in quanto soltanto un forte coinvolgimento delle fasce di età più giovani nelle dinamiche politiche della nostra città, può generare nuove idee, soluzioni più fresche, innovative ed ecologicamente sostenibili. Il gruppo crede fortemente, inoltre, che lo sviluppo economico e sociale di Chieti sia direttamente collegato ad una più efficiente promozione delle proprie eccellenze locali, che finora, troppo spesso, sono rimaste oscurate e superate da iniziative di altre realtà territoriali".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra le proposte individuate: la creazione di un marchio made in Chieti e la candidatura della città a Capitale europea della cultura. "Interventi - a detta del gruppo -  ormai non più prorogabili per una città che vuole emergere nel contesto regionale e nazionale. Europa Verde Chieti”, ovviamente, nasce sull’idea di una Chieti più green, ecologica, accogliente ed economicamente sostenibile. Per questo motivo ritiene che sia necessario una profonda riqualificazione ambientale delverde pubblico e delle piazze principali della città al fine di potenziare la loro capacità di attrazione, sia sociale per giovani e famiglie, sia turistica per coloro che vengono dalle altreparti d’Italia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fibromialgia: finalmente l'Abruzzo definisce le linee guida per diagnosi e trattamento

  • Un male si è portato via il tenente Nicola Di Biase, aveva solo 27 anni

  • Si è spento Giuseppe Sigismondi, titolare della storica tabaccheria lungo corso Marrucino

  • Speleologi bloccati nella grotta a Roccamorice: trovato morto il terzo, un geologo dello Speleo club di Chieti

  • Il teatro piange Maria Grazia Montante, regina della compagnia I Marrucini

  • Ascanio Celestini, Lino Guanciale e gli Avion Travel: estate di grandi nomi a Guardiagrele

Torna su
ChietiToday è in caricamento