Sindaci scendono in campo per sostenere Guardiagrele il bene in comune

Sostegno alle politiche del gruppo di Dal Pozzo per riportare in alto il nome di Guardiagrele. Luciani e Donatucci: "ricostruiamo ponti di collegamento tra le comunità". Attestati di stima dai primi cittadini di Lanciano e Vasto.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

Tanti i rappresentanti dei Comuni del territorio che lo scorso Venerdì 15 maggio, presso il Ristorante Villa Maiella, di fronte ad una nutrita platea di cittadini guardiesi, tra cui molti operatori economici, imprenditori e professionisti, hanno speso parole importanti per sostenere la campagna elettorale di Simone Dal Pozzo e la Lista "Guardiagrele il Bene in Comune".

I Sindaci sono intervenuti appoggiando l'ampio progetto programmatico di collaborazione che il gruppo di Dal Pozzo vuole attuare con i territori limitrofi in caso di vittoria alle elezioni del 31 Maggio.

"Scegliere Simone Dal Pozzo significa far sì che finalmente Guardiagrele esca da quell'isolazionismo autoreferenziale in cui è piombata" ha affermato il sindaco di Francavilla Antonio Luciani, che ha poi auspicato la vittoria del gruppo di Dal Pozzo per tornare a costruire politiche "insieme ai Comuni delle vallate dei fiumi Foro e Alento, per lo sviluppo territoriale e la difesa delle nostre identità e del nostro ecosistema. Con loro potremo iniziare a costruire quei ponti che uniranno le nostre due isole, Francavilla e Guardiagrele, intese come comunità".

Tra i presenti anche Orlando Donatucci, primo cittadino di Roccamontepiano, il quale ha ribadito come "bisogna ricreare ponti di collegamento tra tutte le nostre città e far ritornare Guardiagrele l'importante punto di rifermento che era e che oggi, purtroppo, non è più".

Gli fanno eco il sindaco di Pennapiedimonte, Giuseppe Di Giorgio e l'ex sindaco di Casalincontrada Concetta Di Luzio, che ha ricordato l'importanza della vicinanza, della collaborazione, dell'unione di "energie e forze per uno sviluppo congiunto dei nostri territori".

Temi importanti che "Guardiagrele il Bene in Comune" sta già mettendo in pratica coinvolgendo e stimolando la società guardiese che si presenta piuttosto disgregata, e riattivando l'ascolto e il confronto con tutte le comunità vicine.

Mettere insieme le energie della città, dunque, creare nuove relazioni e sostenere "Guardiagrele il Bene in Comune" che "sa lottare in maniera decisa per il bene della propria collettività" sottolinea Angelo Radica, sindaco di Tollo, "il gruppo così ben costruito è quello giusto per ridare prestigio e visibilità ad una bella città come Guardiagrele" che, come ha sostenuto il sindaco di Casoli Sergio De Luca "tornerà a fare sistema e a supportare scelte e progetti condivisi".

Tanta, dunque, la stima e il supporto che Simone Dal Pozzo e tutti i candidati della Lista hanno ricevuto insieme anche ai Sindaci di Lanciano, Mario Pupillo, e di Vasto, Luciano Antonio Lapenna, che, anche se non presenti fisicamente, hanno dimostrato vicinanza e volontà di collaborazione futura con "Guardiagrele il Bene in Comune".

"La vicinanza di comunità così importanti fa ben sperare per il futuro che vedrà tornare Guardiagrele a rivestire il ruolo di riferimento che in passato ha avuto e che costituisce la premessa per rilanciare e concretizzare la nostra idea di città territorio, fulcro di tutte le politiche che ci proponiamo di attuare", conclude Dal Pozzo che, insieme alla sua squadra, continua a portare avanti con sempre maggior entusiasmo le idee, l'impegno e le prospettive di sviluppo per una Guardiagrele rinnovata.

I più letti
Torna su
ChietiToday è in caricamento