Dal Pozzo presenta programma e lista "Guardiagrele il bene in comune"

Primo Maggio in piazza a Guardiagrele con la lista di centro sinistra per Dal Pozzo Sindaco che presenterà alla cittadinanza programma e candidati.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

GUARDIAGRELE. Domani, primo maggio dalle ore 11.00 in Piazza Santa Maria Maggiore il candidato Sindaco della coalizione di centro-sinistra "Guardiagrele il Bene in Comune" Simone Dal Pozzo, terrà un incontro pubblico con la cittadinanza, durante il quale verranno presentate le linee programmatiche per il quinquennio amministrativo 2015-2020 al Comune di Guardiagrele e la lista dei candidati al Consiglio Comunale.

"A partire da adesso", commenta Dal Pozzo, "dopo una lunga campagna di ascolto della cittadinanza e delle realtà sociali, siamo pronti ad affrontare una campagna elettorale con la consapevolezza di poter rappresentare quel reale cambiamento che è stato completamente disatteso. Il nostro è un progetto chiaro e credibile, che partendo dall'esperienza di cinque anni di intensa e seria opposizione, si pone l'obiettivo di rilanciare la nostra città, altrimenti destinata a un ulteriore declino".

Parlando a proposito dei propri candidati alla carica di Consigliere Comunale, il candidato Sindaco sottolinea: "Il radicamento nel vissuto sociale dei singoli, la presenza di personalità che hanno svolto un ruolo attivo nei movimenti, nei comitati civici e nelle associazioni, fa sì che i cittadini li conoscano già molto bene per il loro impegno e per le loro competenze professionali".

Non è un caso che "Guardiagrele il Bene in Comune" abbia scelto la data del Primo maggio per il primo incontro pubblico di presentazione del progetto: "In questo contesto di disgregazione del tessuto sociale nel nostro Paese", osserva Dal Pozzo, "non possiamo non partire dalle politiche del lavoro e dalla impegnativa opera di ricostruzione di una comunità persa dietro a individualismi e interessi particolari. Noi siamo convinti che si debba ripartire dai cittadini, dai loro bisogni e dalle loro esigenze. Muovendo da queste priorità", conclude, "manterremo un metodo di lavoro che già ha contraddistinto la stesura del nostro programma: ascolto, dialogo, condivisione. Ogni scelta va condivisa, specialmente quelle che riguardano le opere pubbliche e gli investimenti sui e nei differenti territori".

I più letti
Torna su
ChietiToday è in caricamento