Azzerata la giunta di Ortona, la minoranza chiede le dimissioni del sindaco Castiglione

Dopo il "momento di riflessione" voluto dal primo cittadino, il capogruppo di Fratelli d'Italia Di Nardo invoca il ritorno alle urne

Di Nardo in consiglio comunale

Dopo l'azzeramento della giunta comunale di Ortona, comunicata dal sindaco Leo Castiglione nella giornata di venerdì, arriva da più parti la richiesta di dimissioni. Il primo cittadino aveva parlato di un "momento di riflessione", che per gli avversari politici è in realtà una crisi irreversibile. 

Il capogruppo di Fratelli d’Italia, Lega, Libertà e Bene comune per Ortona, Angelo Di Nardo, dopo il consiglio comunale di ieri, con i banchi della giunta vuoti, chiede di tornare al voto, "piuttosto che tentare di rimettere insieme i cocci, attraverso accordicchi di potere, che forse potrebbero consentire al sindaco di vivacchiare ancora qualche tempo, ma non certo di governare e fornire le risposte di cui la città e i cittadini ortonesi hanno bisogno". 

Di Nardo punta il dito contro "una crisi profonda e irreversibile, che è l’ovvia conseguenza dell’assoluto fallimento di questi due anni e mezzo di amministrazione comunale".

“In attesa di conoscere lo sbocco di questa grave crisi politica – aggiunge – consideriamo una grande e duplice vittoria l’approvazione delle mozioni da noi proposte da parte del Consiglio”.

È stata infatti approvata, all’unanimità, la proposta di delibera sulla Sasi, che comporterà la convocazione del presidente Basterebbe per riferire in conferenza dei capigruppo. “La convocazione urgente era un atto dovuto – rimarca il capogruppo del centrodestra - in seguito all’inspiegabile aumento delle tariffe, a fronte delle condizioni sempre più precarie e delle continue interruzioni che interessano la rete idrica locale”.

Approvata, all’unanimità anche la mozione sulla legge Meloni. “Con l’approvazione di questa mozione – spiega Di Nardo – il Comune assume l’impegno ad acquistare i seggiolini dotati di dispositivi antiabbandono in favore delle famiglie più bisognose”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore in casa: muore a 34 anni Flavio, commesso di Megalò

  • C'è posta per te, in fiamme autobus partito dall'Abruzzo

  • Ruba un giaccone in saldo, rimuove la placca antitaccheggio e lo indossa: bloccato al centro commerciale

  • Preselezione per infermieri: pubblicata la graduatoria dei mille che accedono alla prova scritta

  • Raccolta differenziata a Chieti: il nuovo calendario

  • Pronto il nuovo reparto di Medicina dell'ospedale di Chieti: stamattina i primi pazienti

Torna su
ChietiToday è in caricamento