Marsilio mette fine alla guerra dei taxi in aeroporto: assegnati i posti ai tassisti teatini e pescaresi

Il presidente della Regione ha firmato il decreto che definisce i criteri di riparto degli spazi di stazionamento taxi all’interno dello scalo aeroportuale

Arriva finalmente a una conclusione l'annosa vicenda sui contrasti dei tassisti di Chieti e Pescara in servizio all'aeroporto d'Abruzzo. 

Il presidente della Regione, Marco Marsilio, esercitando il potere sostitutivo e sentito il parere della Commissione consultiva regionale appositamente istituita, ha firmato il decreto che definisce i criteri di riparto degli spazi di stazionamento taxi all’interno dello scalo aeroportuale.

I posti disponibili sono complessivamente 10 e il decreto firmato dal Governatore stabilisce che 8 saranno assegnati ai tassisti pescaresi, due a quelli teatini.

Sarà prerogativa dei Comuni, in intesa tra loro, approvare una disciplina uniforme del servizio aeroportuale attraverso l’adozione di un regolamento e di tabelle tariffarie comuni.

Soddisfazione viene espressa dall’assessore Carla Di Biase che ha portato avanti una intensa attività in merito alla vicenda permettendo già dal mese di luglio dello scorso anno ai tassisti teatini di rientrare in aeroporto.

"Ringrazio il presidente Marsilio, del cui partito mi onoro di far parte – commenta Di Biase – che, dopo aver ascoltato attentamente le problematiche riguardanti la vicenda, insieme all’ufficio competente, si è messo subito al lavoro per arrivare a una conclusione che riconosce un diritto soggettivo per troppo tempo negato agli operatori di Chieti. Sarà mia premura mettermi al lavoro insieme all’ufficio Attività Produttive e all’assessore,Giuseppe Giampietro, affinché con il Comune di Pescara si decidano le modalità e le turnazioni per l’avvicendamento degli operatori".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sentenza storica per gli ex militari transitati all'impiego civile: accolta la tesi del legale teatino Pierluigi Abrugiati

  • Lutto nella sanità abruzzese: si è spenta la dottoressa Mariangela Bellisario

  • Un abruzzese nell'inferno di Wuahn in quarantena per il virus cinese

  • L'infermiere era costretto a mansioni da Oss: condannata l'azienda sanitaria

  • Coronavirus: la circolare del Ministero della Salute per non contrarre il virus cinese

  • In tribunale con gli screenshots delle conversazioni della moglie per provare il tradimento ma viene denunciato

Torna su
ChietiToday è in caricamento