Dea di II Livello Chieti-Pescara, Di Primio scrive a Marsilio: "Basta campanili di partito"

Il sindaco di Chieti critica gli autori delle ultime polemiche e chiede l'intervento diretto da parte del Governatore

Il sindaco di Chieti, Umberto Di Primio scrive al Governatore regionale Marco Marsilio. Dopo il botta e risposta di ieri, tra il consigliere regionale del Partito Democratico, Silvio Paolucci che era intervenuto per denunciare la situazione sanitaria dell’ospedale di Chieti a suo avviso da “allarme rosso” e la successiva replica della direttrice generale Asl, Giulietta Capocasa e l’assessore regionale alla Sanità, Nicoletta Verì che avevano respinto al mittente le accuse, il primo cittadino di Chieti si rivolge direttamente a Marsilio.

Carissimo Presidente, leggo sulla stampa le sterili polemiche in merito alla riorganizzazione della rete ospedaliera e, segnatamente, sulla istituzione del Dea di II Livello funzionale tra Chieti e Pescara. Preoccupa la mancanza di senso pratico che rasenta la irresponsabilità di coloro che, su un tema così delicato e di fondamentale importanza per i cittadini, quale è la sanità, continuano ad innalzare le proprie bandiere su campanili civici e di partito.

Questa la richiesta di Umberto Di Primio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chi Ti scrive di certo non ha mancato di difendere la propria comunità e mai smetterà di farlo, ma quando in gioco c'è la qualità delle prestazioni sanitarie e, quindi, la salute dei cittadini, non può esservi altro che la difesa dell'interesse generale e del bene comune. Per questo, visto quanto dichiarato dell'Ass. Verì nel Comitato Ristretto dei Sindaci della ASL Lanciano-Vasto-Chieti che presiedo in data 11 luglio u.s., preoccupato per quanto leggo sulla Cardiochirurgia di Chieti, anche se oggi il problema è stato ridimensionato dal DG della ASL, Ti chiedo di sostenere con tutta la Tua autorevolezza la istituzione del DEA di II Livello tra Chieti e Pescara dando forza al Tuo assessore alla Sanità affinchè definisca al più presto con il Ministero e in Consiglio Regionale l'iter che consegni alla nostra comunità il DEA di II Livello funzionale Chieti-Pescara.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un male si è portato via il tenente Nicola Di Biase, aveva solo 27 anni

  • Fibromialgia: finalmente l'Abruzzo definisce le linee guida per diagnosi e trattamento

  • Si è spento Giuseppe Sigismondi, titolare della storica tabaccheria lungo corso Marrucino

  • A fuoco chiosco in piazza Garibaldi nella notte

  • Morì all'improvviso durante l'emergenza sanitaria: una messa per ricordare l'autista della Croce Gialla Cocco

  • Speleologi bloccati nella grotta a Roccamorice: trovato morto il terzo, un geologo dello Speleo club di Chieti

Torna su
ChietiToday è in caricamento