Costi della politica: l'Abruzzo spende tanto per indennità e personale

Gli stipendi dei consiglieri pesano sul bilancio per quasi 9 milioni di euro, mentre gli esborsi per i gruppi consiliari ammontano 'solo' a 858 mila e 65 euro

il Governatore Gianni Chiodi

Non solo Lazio. Sebbene i costi della politica della Regione Abruzzo non sfiorino le cifre di quella confinante, nei rendiconti 2011 pubblicati dal Sole 24 Ore emerge che l'Abruzzo, per il quale i dati però fanno riferimento ai Consigli regionali 2009, spende tanto per indennità, vitalizi e personale, piazzandosi tra le prime sette regioni italiane.

Per il personale del Consiglio, voce che include stipendi, divise e buoni pasto, l'Abruzzo, con 949 euro ogni 100 abitanti e una spesa di 12 milioni 740 mila 881 euro totale, si colloca al sesto posto della graduatoria, dominata dalla Valle d'Aosta (4.617 euro ogni 100 abitanti).

Altra voce 'pesante' per le casse regionali se rapportata al numero degli abitanti, riguarda le indennità dei consiglieri regionali, che hanno inciso per 669 euro ogni 100 abitanti, escluso quelle di fine mandato La spesa totale è di 8 milioni 976 mila e 436 euro, pochi, se paragonati ai 24 milioni e passa del Lazio. Per pagare i vitalizi agli ex consiglieri invece, la Regione spende 5 milioni 531mila e 314 euro l'anno, incidendo di 412 euro ogni 100 abitanti. Le incisioni della spesa pro capite su indennità e vitalizi, fano raggiungere alla nostra Regione la settima posizione nella graduatoria nazionale.

E' negli esborsi per i gruppi consiliari che l'Abruzzo appare più "virtuoso", con 858mila euro e 65 totali e un'incidenza di 64 euro ogni 100 abitanti, pochi se paragonati al vicino Molise, dove si spendono ben 2 milioni. Questo perchè, come ha riferito il presidente del Consiglio Regionale Nazario Pagano: "L'Abruzzo è tra le prime regioni in Italia a dotarsi di una legge regionale che attribuisce ad un organi esterno il controllo sulle spese dei gruppi consiliari. La riduzione delle indennità - continua- è stata invece prevista da una legge approvata già nel 2010. Abbiamo inoltre presentato un progetto di legge di modifica allo statuto regionale che prevede la riduzione del numero dei consiglieri. dagli attuali 45 a 31, e assessori regionali, dagli attuali 10 a 6".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e i modi per tutelarsi dal contagio

  • L'infettivologo: "Aspettiamoci 2-3mila casi in Abruzzo. Fine di questa fase? Almeno altre 4-6 settimane"

  • Covid-19, il laboratorio dell'Ud'A di Chieti pronto per eseguire i test: si parte con gli operatori sanitari

  • Coronavirus: altri sei morti in Abruzzo, due erano della provincia di Chieti

  • Se ne è andata la professoressa Lea Curti Pancella

  • Coronavirus: 116 nuovi casi in Abruzzo, 40 in provincia di Chieti

Torna su
ChietiToday è in caricamento