Crisi di maggioranza al Comune, Cordisco (Pd): "Per Di Primio tre pesanti sconfitte in un mese"

Il segretario regionale del Partito Democratico ripercorre gli ultimi 30 giorni del sindaco di Chieti, dall'aspirazione alla poltrona di Governatore, al consiglio comunale di ieri, passando per la sconfitta alla Provincia

Tre pesanti sconfitte nel giro di un mese. Così, il segretario provinciale del Partito Democratico, Gianni Cordisco, commenta gli ultimi avvenimenti nella maggioranza al Comune di Chieti e, in particolare, il risultato politico del sindaco Umberto Di Primio. E chiosa: 

Con Umberto Di Primio perde anche il modello centrodestra abruzzese e provinciale. Le conclusioni sembrano troppo scontate per enunciarle. Confidiamo nel buonsenso dei politici.

A nome della segreteria Pd, Cordisco rievoca gli ultimi impegni politici di Di Primio:

Si dimette da primo cittadino per partecipare alle elezioni regionali abruzzesi, col titolo di candidato presidente del centrodestra. Nel periodo di dimissioni del Sindaco, in una cena tra Salvini, Meloni e Berlusconi, si decide che la candidatura alla presidenza della nostra Regione era un piatto irrinunciabile da offrire a Fratelli d’Italia.

Il sindaco, sedicente candidato presidente del centrodestra abruzzese, ammaina le vele, ritira le dimissioni e torna a fare l’amministratore del capoluogo della Provincia.

Una parte, piccola, ma generosa, del centrodestra, candida Di Primio alla presidenza. Però non a presidente della Regione Abruzzo, ormai andata, ma della Provincia di Chieti. Arriva così la candidatura a sfidare l’uscente Pupillo.

Il 31 ottobre, giorno del voto per il presidente della Provincia di Chieti, Mario Pupillo, candidato dell’intero centrosinistra provinciale, vince con ampia maggioranza, in termini di singoli consiglieri e di voto ponderato, sul candidato Umberto Di Primio, costretto a incassare l’ennesima sconfitta dopo soli 15 giorni dall’esclusione forzata dalla competizione regionale.

Il 7 novembre Umberto Di Primio, tornato nelle vesti di sindaco, colleziona una ulteriore sconfitta anche a livello locale: con 16 consiglieri contrari alla vendita della farmacia comunale la sua maggioranza va sotto e non si può approvare la delibera. In un solo mese si sono avvicendate tre pesanti sconfitte: sul piano regionale, provinciale e comunale.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Minacce di morte al commerciante per estorcergli denaro: arrestato in flagranza dalla polizia

  • Video

    VIDEO | Le temperature si abbassano: qualche consiglio per i nostri amici a quattro zampe

  • Attualità

    Quando Uliassi capitolò davanti alle sise delle monache: "Che buono il dolce di Guardiagrele!"

  • Cronaca

    Tagli orari e servizi alla Chieti solidale: i sindacati chiedono un incontro urgente

I più letti della settimana

  • Shock a Ortona: donna violentata in spiaggia, l'aggressore viene fermato dai carabinieri

  • Viale Gran Sasso, vuole gettarsi dal viadotto: gli agenti lo salvano

  • Scontro frontale fra due auto, bloccato il tratto fra Chieti e Ripa Teatina

  • Le migliori scuole superiori a Chieti secondo Eduscopio: Masci e Savoia in vetta

  • Botte davanti al locale e spunta anche una mazza ferrata: cinque denunciati per rissa

  • Strage di patenti dopo la festa del vino

Torna su
ChietiToday è in caricamento