Lanciano, un minuto di silenzio in consiglio comunale per ricordare il medico morto in montagna

Gianpiero Brasile viveva a Pescara, ma non si era mai staccato dalla sua città d'origine, dove di recente aveva aperto un nuovo studio

Un minuto di silenzio, nella seduta di oggi pomeriggio del consiglio comunale di Lanciano, per ricordare il concittadino Gianpiero Brasile, il medico tragicamente scomparso a 58 anni ieri in un incidente sulla Majella

La proposta è stata avanzata dal sindaco Mario Pupillo e dal presidente del consiglio comunale Leo Marongiu ed è stata accolta con favore da tutti i consiglieri. Il medico lancianese viveva a Pescara, ma era molto legato alla sua città di origine, tanto da aver aperto un nuovo studio non lontano dal centro pochissimi mesi fa. 

"Esprimo a nome della Città di Lanciano - ha commentato il sindaco Pupillo - il più profondo cordoglio per questa gravissima perdita. e mie più sentite condoglianze alla famiglia, agli amici, ai pazienti e a tutti coloro lo hanno amato".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fibromialgia: finalmente l'Abruzzo definisce le linee guida per diagnosi e trattamento

  • Un male si è portato via il tenente Nicola Di Biase, aveva solo 27 anni

  • Speleologi bloccati nella grotta a Roccamorice: trovato morto il terzo, un geologo dello Speleo club di Chieti

  • Il teatro piange Maria Grazia Montante, regina della compagnia I Marrucini

  • Ascanio Celestini, Lino Guanciale e gli Avion Travel: estate di grandi nomi a Guardiagrele

  • “Morti aspettando la cassa integrazione”: necrologi shock di CasaPound davanti alla sede Inps

Torna su
ChietiToday è in caricamento