Comune, riunione sul bilancio ma Forza Italia non si presenta. D'Ingiullo:" Vogliamo rispetto"

Alla base dello "strappo" i dissapori con il Sindaco e l'assessore al commercio Carla Di Biase

Litigi in Comune mettono a rischio l'approvazione del bilancio. Ieri sera alle 18 il sindaco Umberto Di Primio, assieme all’assessore alle Finanze, Valentina Luise, ha convocato i suoi consiglieri di maggioranza per comunicare le nuove iniziative economico-finanziarie pensate da qui alla fine della legislatura che terminerà, salvo imprevisti, nella primavera del 2020. Un vertice di maggioranza per discutere del nuovo bilancio ma Stefano Costa, Marco D'Ingiullo, Elisabetta Fusilli, Maura Micomonaco ed  i 5 consiglieri di Forza Italia, non si presentano.  Una riunione per mettere a punto il bilancio di previsione che sarà presentato nelle prossime settimane in consiglio comunale.

Oltre alla già comunicata assenza dell’ex consigliere della Lega (ora al Gruppo Misto) Diego Costantini, però, nel corso del pomeriggio giungono i primi segnali di strappo anche da parte dei forzisti: la conferma arriva direttamente dal capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale, Marco D’Ingiullo. «Prima di decidere sulle sorti del bilancio vogliamo avere un confronto interno. Spesso veniamo convocati a lavori ultimati, questo non è rispettoso – dice il capogruppo - prima che venga confezionato il bilancio vogliamo avere la possibilità di proporre le nostre strategie». Poi l’attacco diretto a un membro della Giunta. "Ci sono assessori del nostro partito – spiega D’Ingiullo - che si ostinano ad andare avanti respingendo puntualmente le proposte dei nostri consiglieri". Il riferimento è all’assessore al Commercio Carla Di Biase per cui si vocifera anche di una richiesta di rimozione nelle prossime ore. Lunedì scorso, infatti, tra l’assessore Di Biase e la consigliera di Forza Italia, Maura Micomonaco c’è stato un accesso litigio. Durante un incontro in cui si discuteva della gestione dell’area del palatricalle che, a breve, vedrà la concomitanza delle giostre e del grande afflusso di pubblico per le partite di basket, le due esponenti politiche non se le sono mandate a dire. L'episodio, a quanto pare, è stato la goccia che ha fatto traboccare il vaso considerato che già da tempo si registravano malumori tra i consiglieri nei confronti dell’assessore al Commercio e si parla di altri scontri avuti negli ultimi tempi.

Una decisione quella dei consiglieri forzisti non comunicata ufficialmente al sindaco Di Primio che è, tra l’altro, iscritto anche lui a Forza Italia. "Ci sta che prima del bilancio qualcuno sia dia un tono – commenta il Primo cittadino – a me però le beghe interne di chi ha aspirazioni future non interessano. Quello che conta è presentare un bilancio che contenga investimenti e servizi per la città. Di questo hanno bisogno i cittadini". Il Sindaco ha poi spiegato a grandi linee la bozza di bilancio preventivo che, tra le altre cose, prevede "la riattivazione del servizio scuolabus da settembre, il completamento del tunnel pedonale e la conclusione dei lavori al palazzo del Comune". 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Dalla Campania a Chieti per rubare nelle auto in sosta: arrestate sette persone

  • Attualità

    La storia di Biase Ranalli, militare teatino morto fra gli orrori di Mauthausen

  • Economia

    Voragine in via Asinio Herio: sbloccati i fondi regionali per iniziare i lavori

  • Segnalazioni

    Degrado all'ex scuola Nolli: l'angolo abbandonato a due passi da corso Marrucino

I più letti della settimana

  • SuperEnalotto Pasqua 100x100: vinti 100 mila euro a Chieti

  • Si schianta con l'auto dopo la Pasquetta in famiglia: giovane donna in coma

  • Processione del Venerdì Santo a Chieti: tutte le disposizioni

  • "Ho bevuto qualcosa a pranzo": camionista ubriaco fermato al casello di Chieti e denunciato

  • La dea bendata bacia Chieti: vinti 200 mila euro alla ricevitoria Luciani

  • C'è la fila in piazzale Marconi per lavorare da McDonald's

Torna su
ChietiToday è in caricamento