Chiude la guardia medica, riconsegna la fascia tricolore

Andrea Venusini, sindaco di Celenza sul Trigno, oggi in consiglio regionale ha abbandonato la fascia da primo cittadino contro la decisione di chiudere il presidio del centro montano. Era all'Aquila per appoggiare una risoluzione firmata da consiglieri di M5S e Abruzzo Civico

Ha riconsegnato la fascia di sindaco contro la chiusura della guardia medica. Protagonista della protesta questa mattina (giovedì 14 agosto) in consiglio regionale, all’Aquila, Andrea Venusini, primo cittadino di Celenza sul Trigno.

All’Emiciclo era arrivato per appoggiare la risoluzione sulle guardie mediche firmata dal consigliere del M5S Pietro Smargiassi, e sottoscritta dai colleghi penta stellati Ranieri, Pettinari, Marcozzi, Bracco e Mercante oltre a Olivieri e Gerosolimo di Abruzzo Civico. Nel documento si chiedeva la sospensione della chiusura dei centri di continuità assistenziale, che però non è stata ottenuta.

Con il sindaco di Celenza all’Aquila sono arrivati la vice Alessandra Di Iorio e un gruppo di cittadini del comitato civico. Proprio ieri sera (mercoledì 13 agosto) il governatore Luciano D’Alfonso aveva fatto visita ai cittadini di Celenza accompagnato dal presidente della commissione Sanità Mario Olivieri, annunciando rapide soluzioni alla chiusura della guardia medica del centro.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al Comune di Ortona concorso pubblico per sette posti a tempo indeterminato

  • Schianto nel cuore della movida dello Scalo: automobile travolge una moto

  • Accoltellata nel cortile di casa a Francavilla: non ce l'ha fatta Aliona Oleinic

  • Casoli, il mezzo agricolo gli trancia la gamba: agricoltore muore dissanguato

  • Sequestro dei macchinari dopo l'incidente mortale sul lavoro, blocco forzato alla Sevel

  • Pensionato a spasso col cane trova un chilo e mezzo di eroina nel parco

Torna su
ChietiToday è in caricamento