Chiude il deposito teatino di Tua, gli esponenti di Fratelli d'Italia chiedono un incontro a Marsilio

L'assessore Di Biase e i consiglieri Donatelli e Rapposelli si impegnano a evitare quello che ritengono l'ennesimo scippo alla città

Hanno chiesto un incontro al governatore Marco Marsilio, dopo l'annuncio della chiusura della sede teatina di Tua, l'assessore alle Attività Produttive Carla Di Biase e i consiglieri di Fratelli d'Italia Stefania Donatelli e Nicola Rapposelli. Forte disappunto, in merito alla decisione dell'azienda unica del trasporto regionale, era arrivato anche dal sindaco Umberto Di Primio, il quale ha lamentato che la decisione è stata presa senza interpellare il Comune

Insieme al presidente della Regione, gli esponenti di Fratelli d'Italia chiedono di incontrare anche il presidente del Cda di Tua, Gianfranco Giuliante. 

"Abbiamo chiesto - spiegano - l’acquisizione della documentazione inerente la decisione di rescindere il contratto di locazione della sede teatina dell’azienda di trasporto pubblico regionale. Ci rediamo inoltre disponibili fin da subito a relazionarci con l'assessore regionale Mauro Febbo e il componente di Chieti nel Cda Tua Annalisa Bucci, per lavorare insieme ad una soluzione del caso e non permettere l'ennesimo scippo alla città".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto nel cuore della movida dello Scalo: automobile travolge una moto

  • La migliore colazione è a Chieti, premiata l'eccellenza di Manuela Bascelli

  • Allarme invasione cimici: i rimedi per eliminarle da casa

  • Condannati i rapinatori dei coniugi Martelli: devono scontare dagli 8 ai 15 anni

  • Va a prendere il figlio a scuola e viene investito in pieno centro

  • Bimbi più vicino a mamma e papà: alla Walter Tosto apre l’asilo nido aziendale

Torna su
ChietiToday è in caricamento