"Ridicola la posizione di Emiliano Vitale. Per il 118 ambulanze e servizi rimarranno a Chieti"

Chiara Zappalorto ed Alessio Di Iorio, consiglieri comunali del partito democratico, attaccano il consigliere di Forza Italia, silente anche rispetto alla questione dei tagli ai costi dei servizi sociali effettuati dal comune

Chiara Zappalorto ed Alessio Di Iorio, consiglieri comunali del partito democratico, rispondono a Emiliano Vitale, consigliere comunale di Forza Italia che ha presentato un ordine del giorno per lasciare la centrale unica del 118 nell'ospedale Santissima Annunziata di Chieti. 

Ma, secondo un protocollo d’intesa sottoscritto dall’assessore regionale alla sanità Sivlio Paolucci e dal direttore generale della Asl Pasquale Flacco, sarà istituita all’interno dell’aeroporto d’Abruzzo a San Giovanni Teatino. 

“Ci sembra davvero ridicola la posizione assunta dal capogruppo Vitale - dicono Chiara Zappalorto e Alessio Di Iorio - visto che la sua parte politica ha lasciato un presidio da sgomberare, senza soluzione per le criticità di vulnerabilità sismica, svuotato l'ex ospedale di Chieti alta e lasciato vuoto il cardiochirurgico, tentando di spostare tutto a Teramo. Hanno inoltre lasciato un’azienda al collasso senza personale. In questi 4 anni è stato riaperto l'ex Santissima Annunziata , è stato aperto il polo cardiochirurgico, sta per partire la gara per realizzare uno nuovo presidio ospedaliero e si stanno autorizzando 117 nuove assunzioni per le quali Forza Italia si dimostra contraria”.

Dura l’analisi dei due consiglieri del partito democratico “Pensando di lucrare sul dissenso, alimentando ansie ingiustificate per una manciata di voti in più, ignorano l'importanza di un servizio più efficiente per il cittadino ma andrebbe loro ricordato che la candidatura alla presidenza della regione passerà per le scelte  della lega nord e non per le loro presunte battaglie sulla sanità . Sul punto vale la pena ricordare la posizione assunta dal sindaco Di Primio durante il convegno sul Dea di secondo livello, posizione diversa da quella assunta oggi anche da lui in consiglio comunale. Vogliamo tenere fermo, inoltre, il punto sul servizio del 118 e rassicuriamo i nostri concittadini sul fatto che le ambulanze ed il servizio rimarranno a Chieti e in aeroporto andrà solo la centrale operativa per lo smistamento delle emergenze, fondamentale per favorire la realizzazione del Dea di secondo livello e non sono previste riduzioni di personale né il numero di mezzi”.

Si chiude con un ultimo attacco, visto il silenzio sulla riduzione dei costi inerenti i servizi sociali

 “La sanità è una cosa fondamentale per la vita dei cittadini e va trattata con serietà anche nel dibattito politico. Ci saremmo aspettati,invece, da Vitale una battaglia vera contro la scure che si è abbattuta sui servizi sociali, ma su quello solo silenzio e un voto convintamente a favore da parte di Forza Italia".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tremendo schianto in A14: muore Alessandro Berloni, manager della Fox Petroli

  • Scacco allo spaccio di droga: quattro in manette, sette indagati

  • Auto si ribalta in curva: arrivano i vigili del fuoco per estrarre il conducente dalle lamiere

  • Alcol e droga, strage di patenti: la Polstrada ne ritira 8 in una notte

  • La Nottata lancianese e la notte bianca dello Scalo: il programma del weekend

  • Operazione Tallone d'Achille: giovanissimi facevano il pieno di droga prima delle notti in discoteca

Torna su
ChietiToday è in caricamento