Vicenda Honeywell: Camillo D'Alessandro porta il caso in Parlamento

Il deputato abruzzese nel suo primo intervento alla Camera ha portato la situazione dei lavoratori dell'azienda di Atessa

Nella seduta pomeridiana della Camera dei Deputati, il deputato del partito democratico Camillo D’Alessandro ha portato in aula il caso dei lavoratori della Honeywell di Atessa. In particolare l'onorevole abruzzese si è soffermato sulla richiesta di  riconoscimento della cassa integrazione straordinaria.

 "Ci troviamo di fronte a una delle più gravi crisi del Paese per il numero dei lavoratori coinvolti - ha esordito in aula D'Alessandro -  e non ci è dato sapere se questa legislatura andrà avanti, ma facciamo in modo che per il tempo che c’è, queste gravi crisi siano affrontate con la dovuta unanimità“.

Il deputato del PD ha ricordato che ad oggi non è stata ancora concessa la cassa integrazione straordinaria , che c’è ancora poco tempo, dopodiché i lavoratori saranno lasciati soli al loro destino.

“Ho preso la parola per la prima volta in aula - commenta D’Alessandro - e l’ho voluto fare per consegnare all’aula ed alle Istituzioni nazionali il caso dei i lavoratori della Honeywell.  Spiace che le forze politiche che pure hanno prevalso in quei territori siano ferme e disinteressate - e conclude - l’iniziativa non finisce qui , con la Regione, con Lolli e D’Alfonso, abbiamo attivato già tutti i canali istituzionali, non molliamo fino alla fine”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta in curva: arrivano i vigili del fuoco per estrarre il conducente dalle lamiere

  • Alcol e droga, strage di patenti: la Polstrada ne ritira 8 in una notte

  • La Nottata lancianese e la notte bianca dello Scalo: il programma del weekend

  • Piante di marijuana alte due metri lungo il fiume Pescara: arrestati padre e figlio

  • Lanciano, aggredito da sei coetanei. Il papà: "Rischia di perdere un occhio"

  • Francavilla al Mare, cane salva padrona dalla furia dell’ex: ora cerca casa

Torna su
ChietiToday è in caricamento