Cardiochirurgia Chieti, protesta dei medici. Stella (M5S): “Vogliamo sicurezza per i cittadini”

Dopo lo stato di agitazione indetto dalla Cisl è arrivato il commento della consigliera regionale pentastellata

“Vogliamo risposte certe per i cittadini” questo l’appello della consigliera regionale del Movimento 5 Stelle, Barbara Stella  sull’emorragia di medici che hanno scelto di andare via dall'Asl di Chieti, in particolare dal reparto di cardiochirurgia dell’Ospedale Santissima Annunziata, “dove addirittura ben 5 medici si sono dimessi per contrasti interni al reparto, con evidenti e notevoli ripercussioni negative sul funzionamento dei reparti stessi".

La consigliera sulla questione aggiunge che “anche i dati dell'Agenas sulla mobilità passiva ci segnalano una situazione a dir poco preoccupante e pertanto presenterò un'interrogazione all'assessore alla Salute Nicoletta Verì per capire le motivazioni che causano questa fuga di massa da un reparto così importante per il territorio. Chiederò inoltre di avere dati dettagliati in merito alla mortalità rispetto alla media nazionale”.

“Non è la prima volta- continua Barbara Stella - che in questo reparto si riscontrano delle criticità e voglio sapere cosa ha intenzione di fare l'assessore per uscire da questo impasse e, per quanto mi riguarda, manterrò ben alta l'attenzione sulla questione affinché vengano date risposte concrete ai cittadini che devono potersi rivolgere con assoluta sicurezza agli ospedali del proprio territorio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore investita dall'auto con la figlia minorenne a bordo: la vittima era di Chieti

  • Morto l'uomo investito da un'auto lungo la fondovalle Alento a Torrevecchia [FOTO]

  • Morto investito lungo la fondovalle Alento: la vittima è Aldo D'Angelosante

  • Morto l'uomo caduto all’interno della scala mobile di Chieti

  • Investito lungo la Fondovalle a Torrevecchia: è in gravi condizioni 

  • In auto con due chili di cocaina pura: arrestato dopo inseguimento da Chieti Scalo a Vasto

Torna su
ChietiToday è in caricamento