Bruno Di Paolo: "Il Comune affidi il servizio di verifica impianti termici alla Teateservizi"

Secondo il capogruppo di Giustizia Sociale ci sarebbero vantaggi sia dal punto di vista economico che occupazionale

Il capogruppo di Giustizia sociale, Bruno Di Paolo, interviene sulla questione relativa alla certificazioni degli impianti termici, argomento che sarà dibattuto nel prossimo consiglio comunale di martedì 26 giugno.

“L’aumento del 25% del costo della certificazione degli impianti termici, proposto dalla O.p.s.  s.p.a – dichiara l’esponente politico -  e rientrante nel piano economico-tecnico-finanziario relativo al  periodo 2018-2023, per il servizio V.i.t. (Verifica impianti termici), al di là dell’incidenza dell’onere a carico dei cittadini, si presta soprattutto  come perno  di profonda riflessione sull’opportunità, da parte dell’amministrazione comunale, di uscire da socio dall’organizzazione progetti e servizi s.p.a. per gestire direttamente, tramite la Teateservizi, le attività afferenti al servizio di verifica degli impianti termici”.

Un’operazione che porterebbe, secondo l’esponente politico cittadino, evidenti vantaggi.

“Oltre al beneficio di carattere economico derivante dalla  vendita del 10,30% di quote azionarie della O.p.s. s.p.a. acquisite dal comune di Chieti nel 2003,  con un introito quantizzabile tra i 50 i 60 mila euro,  ci sarebbe anche un evidente ritorno in termini occupazionali per la città, in considerazione del fatto che Teateservizi  per  poter ottemperare al nuovo servizio affidato, avrebbe certamente bisogno di nuovo personale”.

Per rafforzare le affermazioni Bruno Di Paolo cita un preciso episodio.

“Il precedente della vendita da parte del comune di Chieti delle quote azionarie della Saga (Società abruzzese gestione aeroporto), per complessive 1000 azioni al valore nominale di 5,16 Euro, dovrebbe garantire la giusta attenzione da parte del Sindaco Di Primio e la dovuta riflessione di tutti i consiglieri comunali verso un nuovo percorso di studio e valutazione delle opportunità,  segno marcato di lungimiranza istituzionale”.

Il capogruppo di Giustizia Sociale chiude con un appello.

“Mi auguro, pertanto, che il consiglio comunale apra un dibattito sereno e costruttivo sulla reale necessità e, soprattutto, utilità per la città di Chieti non solo di continuare ad affidare  lo svolgimento delle attività di servizio verifica impianti termici alla O.p.s. s.p.a., ma anche di valutare l’uscita dalla società e contestuale affidamento dell’attività a Teateservizi”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tremendo schianto in A14: muore Alessandro Berloni, manager della Fox Petroli

  • Auto si ribalta in curva: arrivano i vigili del fuoco per estrarre il conducente dalle lamiere

  • Scacco allo spaccio di droga: quattro in manette, sette indagati

  • Alcol e droga, strage di patenti: la Polstrada ne ritira 8 in una notte

  • La Nottata lancianese e la notte bianca dello Scalo: il programma del weekend

  • Operazione Tallone d'Achille: giovanissimi facevano il pieno di droga prima delle notti in discoteca

Torna su
ChietiToday è in caricamento