Il bilancio comunale passa con 11 voti favorevoli e 10 contrari

Assenti in aula i consiglieri di Forza Italia. L'approvazione del bilancio si gioca sul filo di lana

Il consiglio comunale di Chieti è riuscito ad approvare il bilancio. Al termine di una lunga seduta iniziata questa mattina alle 9,30 e scandita dall’assenza in aula dei consiglieri di Forza Italia, a ora di pranzo arriva il voto.

Il bilancio passa con 11 voti favorevoli e 10 contrari.

12 gli assenti, tra questi anche i due consiglieri di opposizione del Movimento 5 Stelle, Ottavio Argenio e Manuela D’Arcangelo che non hanno presenziato per motivi personali.

Una giornata iniziata molto presto con il colloquio tra il capogruppo di Forza Italia, Marco D’Ingiullo e il sindaco Di Primio: l’ultimo tentativo di accordo, però, non va a buon fine e i cinque consiglieri forzisti decidono di non entrare in aula.

Nel centrodestra risultano assenti, inoltre, Mario De Lio  (Udc) e Roberto Melideo (Alternativa Popolare) a cui si aggiunge il presidente del consiglio comunale, Liberato Aceto impossibilitato per «urgenti motivi professionali». Una situazione a prima vista difficile da superare per la giunta  ma anche tra i banchi dell’opposizione risultano defezioni importanti: innanzitutto i due consiglieri del Movimento 5 Stelle, Ottavio Argenio e Manuela D'Arcangelo, fuori Italia, poi la consigliera Renata Sablone (Centro Democratico), a Roma per un concorso e, infine, la consigliera di Chieti per Chieti Anna Teresa Giammarino, causa infortunio a un piede.  All’appello c’è da superare il primo scoglio: garantire il numero legale

 L’opposizione in blocco esce dall’aula, la maggioranza da sola non basta a raggiungere la quota necessaria ma qui accade il primo colpo di scena: Mario Troiano, ex Forza Italia ora nel gruppo di opposizione Chieti.Da capo, visibilmente combattuto, decide di rientrare in aula per garantire i numeri di legge e permettere alla seduta di svolgersi nei suoi quattro ordini del giorno che comprendevano alcune modifiche al piano industriale, il disavanzo presunto relativo al 2018, l’approvazione del Dup e, infine, l’approvazione del bilancio di previsione triennale. Sono 11 i voti a favore contro i 10 dell’opposizione, tanto basta per allontanare lo spettro dell’arrivo di un commissario ma non per allontanare la crisi di maggioranza che, ad oggi, vede ancora più distante il gruppo di Forza Italia.

VIDEO - Di Primio: "Maggioranza di centrodestra non c'è più"

votazioni consiglio bilancio-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto nel cuore della movida dello Scalo: automobile travolge una moto

  • La migliore colazione è a Chieti, premiata l'eccellenza di Manuela Bascelli

  • Cambio dell’ora di ottobre 2019: quando si fa e sarà davvero l’ultima volta?

  • Allarme invasione cimici: i rimedi per eliminarle da casa

  • Condannati i rapinatori dei coniugi Martelli: devono scontare dagli 8 ai 15 anni

  • Scacco alle signore della droga: quattro in manette e 25 persone indagate

Torna su
ChietiToday è in caricamento