Pedaggi A24-A25, Marsilio rassicura: "Segnali incoraggianti per una risoluzione"

Lo ha detto il governatore da Chieti, a margine della conferenza stampa convocata da Fratelli d'Italia. La rassicurazione arriva dopo il confronto con il capo di gabinetto del Ministero delle infrastrutture

Pare essere scongiurato - almeno per il momento - il rischio aumento pedaggi sulle autostrade A25 e A 25, stando a quando dichiarato ieri a Chieti dal presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio a margine dell'incontro per il passaggio dell'assessore Carla Di Biase da Forza Italia a Fratelli d'Italia.

"Arrivano segnali incoraggianti e ottimistici per una risoluzione, quanto meno per un'ulteriore proroga. Il tempo utile per chiudere la trattativa del piano economico finanziario" ha spiegato il Governatore, rassicurando tutti sull'aumento del 19% dei pedaggi autostradali A24-A25 previsto per il prossimo 1 luglio.

Proprio ieri i consiglieri dei gruppi di centrosinistra in Regione (Giovanni Legnini, Silvio Paolucci, Americo Di Benedetto, Dino Pepe, Sandro Mariani) avevano richiesto formalmente la convocazione del Consiglio regionale straordinario per scongiurare l'aumento dei pedaggi autostradali. "Ad oggi - le parole di Legnini - gli aumenti tariffari sono rimasti sospesi ma non sono soppressi e la concessionaria ne pretende le somme. Per scongiurare questo vero e proprio salasso secondo noi va posto l'aumento a carico della fiscalità generale e devono essere diluiti nel tempo questi incrementi nel Piano economico finanziario. Va applicata la norma approvata nella Legge Finanziaria del 2012 a mia firma che qualifica le nostre autostrade come infrastrutture strategiche nazionali per finalità di protezione civile. Non è una norma neutra, ma impegna direttamente lo Stato perché dispone tra l'altro che se il quadro economico finanziario non è in equilibrio deve essere lo stesso Governo a farsi carico degli aumenti tariffari".

La rassicurazione del Governatore è arrivata dopo il confronto con il capo di gabinetto del Ministero delle infrastrutture, con cui Marsilio dice di essere in contatto costante. "Non ho motivo di ritenere il contrario - ha aggiunto -Naturalmente mi attendo che il ministero mantenga questo impegno e che l'ottimismo sia poi dimostrato nei fatti".

Potrebbe interessarti

  • Doppio intervento per salvare la vita a una mamma e alla sua bimba

  • All'ospedale di Chieti apre il servizio psichiatrico di diagnosi e cura

  • Aperitivo a Chieti: 6 locali da non perdere

  • Lotta tumore al seno: attivato il progetto di prevenzione gratuita a Chieti

I più letti della settimana

  • Valeria Marini non resiste al fascino della Costa dei trabocchi: "Sembra di stare in un film"

  • Evade oltre 700mila euro: sequestrati conti correnti e villa al titolare di azienda vitivinicola

  • Caldo killer, malore sulla spiaggia a Ortona: muore a 50 anni

  • Ponti e festività da record nel prossimo anno scolastico: ecco quando si torna sui banchi

  • La d'Annunzio celebra i laureati eccellenti in stile americano, ma la cerimonia si tiene a Pescara

  • Precipita da un ponteggio per oltre 2 metri e batte la testa: è grave

Torna su
ChietiToday è in caricamento