La “Spiaggia per tutti” di Fossacesia vince il premio Cresco Award 2017

E’ uno dei sei Comuni italiani ad essere stato premiato a Vicenza nell’ambito del premio Cresco Award 2017

E’ Fossacesia con la sua “Spiaggia per tutti” uno dei sei Comuni italiani ad essere stato premiato ieri a Vicenza nell’ambito del premio Cresco Award 2017 - Città sostenibili.

Dal Crowdfunding civico del Comune di Milano alla Spiaggia per tutti di Fossacesia, dall’Ortolibero di Brescia allo Spazio Hub di Thiene, fino alla Revolutionary Road di Somma Lombardo e al reinsediamento primario di Ostana: questi i sei progetti campioni della sostenibilità selezionati da una giuria indipendente, presieduta dal Rettore del Politecnico di Milano Ferruccio Resta, a cui va il Cresco Award 2017 - Città sostenibili, il premio promosso da Fondazione Sodalitas in collaborazione con Anci, che ha raccolto candidature per progetti innovativi di sostenibilità da oltre 600 Enti locali.

A ritirare il premio, il sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio: “Sono commosso - ha esordito- l’aver potuto ritirare nell'ambito dell'assemblea nazionale dei comuni italiani ,in corso di svolgimento a Vicenza, in questi giorni, la targa per il prestigioso premio "Cresco Award Città Sostenibili” per il nostro progetto mi riempie d’orgoglio e di soddisfazione, soprattutto per la mia adorata Fossacesia che, ancora una volta si è mostrata attenta alle esigenze di tutti i cittadini, si è mostrata appunto sostenibile e solidale”.

Il premio Cresco Award è un’iniziativa importantissima attraverso cui i Comuni possono riuscire a capire quali siano gli obiettivi da perseguire per lo sviluppo sostenibile dei propri territori così come previsto dall’Agenda 2030,attivando anche ogni forma di collaborazione con le imprese italiane che infatti hanno avuto un ruolo importante durante questa edizione del premio.

"Fossacesia, solidale ed etica", come l’ha definita nel corso della premiazione il responsabile dell'organizzazione del Premio. Ed infatti sono proprio questi i principi che hanno mosso l’amministrazione comunale di Fossacesia nel progettare un’area in spiaggia che fosse aperta ed accessibile a tutti, dove l’integrazione potesse avvenire, proprio grazie all’abbattimento delle barriere architettoniche, anche tramite momenti di socializzazione, di svago, tramite il semplice poter godere della bellezza del mare. “Il poter fare il bagno al mare oppure muoversi liberamente in spiaggia ci appaiono come gesti scontati, ma in verità non lo sono affatto per tutti – prosegue Enrico Di Giuseppantonio – Dovremmo imparare a metterci più spesso nei panni degli altri per comprendere appieno le esigenze di ciascuno ed operare, soprattutto noi amministratori, veramente per il bene di tutti i cittadini, anche se con mille difficoltà, soprattutto quelle finanziarie che spesso ci tengono con il cappio al collo”

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Arriva il contrassegno di Stato per i vini Montepulciano d’Abruzzo Doc

  • Cronaca

    Fossacesia: 200.000 euro per la manutenzione stradale delle vie cittadine

  • Cronaca

    Teresa Seneke: vita misteriosa di una compositrice teatina

  • Politica

    Bruno Di Paolo: "Il Comune affidi il servizio di verifica impianti termici alla Teateservizi"

I più letti della settimana

  • Vincita record a Ortona: un fortunato giocatore incassa più di 216mila euro al Lotto

  • Furti notturni a Chieti Scalo: assalto a Megalò, ripuliti un'azienda e due ristoranti

  • Miss Grand Prix e Mister Italia: alla Casina dei tigli le selezioni per Uomini e donne e Temptation Island

  • Imboccano contromano l'asse attrezzato: paura per tre suore

  • Sulmona: aggredito con olio bollente agente di polizia penitenziaria di Chieti

  • Nozze non consumate, a 96 anni chiede il divorzio: "Lei voleva solo i soldi"

Torna su
ChietiToday è in caricamento