Sana alimentazione e cibo made in Italy: accordo tra Coldiretti e infermieri

Convenzione con Nursind Chieti, il sindacato degli infermieri

Sensibilizzare il personale infermieristico verso la sana alimentazione e la conoscenza del made in Italy agroalimentare: è il senso dell'accordo che verrà siglato venerdì 18 ottobre, alle ore 9, nella sala convegni dell’SHotel di San Giovanni Teatino (località Dragonara) tra Coldiretti Chieti e Nursind Chieti, nell’ambito del corso di formazione intitolato “La responsabilità giuridica della somministrazione dei farmaci nei vari ambiti lavorativi”.

“Chi lavora negli ambienti sanitari è sempre più attento alla qualità delle materie prime, alla salute, alla sostenibilità dei metodi di produzione, alla tutela del territorio – dice il presidente di Coldiretti Chieti Pier Carmine Tilli – in tal senso questa convenzione, che prevede una riduzione dei prezzi dei prodotti a marchio Campagna Amica in tutto Abruzzo e alla quale seguiranno altri accordi con sindacati e associazioni di categoria non agricole, vuole essere un primo passo di un percorso di promozione delle nostre eccellenze nell’ottica della diffusione di buone pratiche alimentari”.

In occasione del corso di formazione promosso da Nursind verrà inoltre presentata la gamma delle produzioni di eccellenza della rete di Campagna Amica in un apposito spazio espositivo che verrà allestito all’ingresso della sala convegni per far toccare con mano le eccellenze del vero made in Italy agroalimentare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella sanità abruzzese: si è spenta la dottoressa Mariangela Bellisario

  • Un abruzzese nell'inferno di Wuahn in quarantena per il virus cinese

  • L'infermiere era costretto a mansioni da Oss: condannata l'azienda sanitaria

  • Coronavirus: la circolare del Ministero della Salute per non contrarre il virus cinese

  • In tribunale con gli screenshots delle conversazioni della moglie per provare il tradimento ma viene denunciato

  • Chiesa, cambia il 'Padre nostro', monsignor Forte: "Nuova versione sarà ufficiale dopo Pasqua"

Torna su
ChietiToday è in caricamento