Un esercito di guanti e ramazze per pulire le spiagge di Ortona e Francavilla

Quarta edizione di "Facciamo più bella la spiaggia del Foro", l'iniziativa dell'associazione Torre Foro per tutelare la natura e i suoi ospiti

A inciviltà e incuria si risponde con l'azione concreta. È questo lo spirito dell'evento "Facciamo più bella la spiaggia del Foro", iniziativa organizzata dall'associazione Torre Foro della contrada Foro di Ortona, giunta alla sua quarta edizione. Domenica 19 maggio, i volontari dell'associazione e chiunque volesse unirsi, si raduneranno per pulire il tratto di spiaggia a nord e a sud del fiume Foro, dal ruscello Ghiomera a contrada Postilli. L'evento era inizialmente previsto per il 12, ma è stato rinviato a causa del maltempo.

La novità di quest’anno è l’adesione di alcuni volontari della contrada confinante con Francavilla che, con il loro intervento, renderanno più fruibile il litorale che abitualmente frequentano. Verrà raccolto e correttamente conferito tutto ciò che non è natura: plastica, vetro, rifiuti vari, etc etc

In quest’area naturalistica, che attira numerosi visitatori, si sviluppa una vegetazione dunale con il caratteristico “giglio di mare”. Tra queste dune, inoltre, nidifica l’uccello fratino, una specie protetta. Un ospite che va rispettato, perché la spiaggia non è solo un luogo di vacanza ma è anche un ecosistema molto complesso e dall’equilibrio delicato.

Grazie anche alla presenza di collaboratori del Wwf, particolare attenzione sarà dedicata ai nidi di fratino e alla radura di gigli di mare, una delle piante della costa abruzzese, situata a poche centinaia di metri a sud della stazione di Tollo e attualmente in una situazione di degrado pericoloso.

La giornata inizierà alle ore 9 con la registrazione dei partecipanti, a cui verranno consegnati sacchi e guanti. I volontari saranno poi suddivisi per gruppi e assegnati a varie aree da ripulire anche con il prezioso supporto della società Ecolan.

Alle 13, a fine raccolta, ci sarà un pic-nic “fai-da-te” e “plastic free”, limitando l’uso della plastica, allo stabilimento balneare Punto Verde.

In caso di maltempo, l’evento sarà rinviato a domenica 19 maggio.

Così l'associazione spiega le ragioni di questa iniziativa: 

In questi tempi in cui si riscontrano gravi problematiche a livello ambientale, vogliamo dare un contributo per sensibilizzare l’opinione pubblica su temi oggi molto sentiti, come dimostrano iniziative tipo il “Global Strike for future” del 15 marzo che ha coinvolto milioni di ragazzi di tutto il mondo e con il #Trashchallenge la nuova sfida lanciata sui social che vuole sensibilizzare le persone in merito ai temi ambientali.

Ringraziamo gli sponsor, le istituzioni e tutti gli amici che ci aiuteranno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vasto e Chieti piangono la scomparsa del professor Domenico Rossi, morto a 50 anni per un malore

  • Paglieta in lutto per Antonella, mamma di tre bambini scomparsa a 34 anni

  • Estate 2020: in spiaggia con la mascherina, sotto l'ombrellone a 1 metro di distanza. Come si andrà al mare

  • Oggi sposi, nonostante il Coronavirus: Jessica e Francesco si sono sposati a Chieti in attesa dei loro gemellini

  • Coronavirus: nessun nuovo caso in provincia di Chieti, ma c'è una persona morta

  • Proprietà e benefici delle fave, da mangiare rigorosamente con “pane onde”

Torna su
ChietiToday è in caricamento