Inaugurate le isole ecologiche per gettare i rifiuti 24 ore su 24: ecco come si usano

Basta strisciare la tessera sanitaria e buttare l'immondizia correttamente differenziata, per evitare discariche abusive o di tenere i bidoni pieni in casa

Sono entrate ufficialmente in funzione le quattro isole ecologiche informatizzate di cui si è dotato il Comune di Chieti. A inaugurarle, ieri, con una dimostrazione pratica del loro uso, il sindaco Umberto Di Primio, con l’assessore alla Gestione della Raccolta Differenziata, Alessandro Bevilacqua e il responsabile tecnico del Consorzio Formula Ambiente, gestore del Servizio di Igiene Urbana in città, Nicola Della Corina.

Le eco-isole, posizionate in via XXIV Maggio, via Silvino Olivieri, via Nicola da Guardiagrele e via dei Domenicani (installazione momentanea) diventeranno, tra qualche settimana, sei grazie all’arrivo di altri due dispositivi che saranno posizionati in piazzale Marconi (parcheggio della stazione ferroviaria) e piazza Garibaldi entro NAtale. 

Alimentate con un pannello fotovoltaico per la produzione dell’energia elettrica, saranno a disposizione del cittadino 24 ore su 24. Per utilizzarle, basta inserire il lettore della tessera sanitaria all’interno dell’apposito scomparto per l’identificazione dell’utente.

Il dispositivo tecnologico, dotato di una telecamera “intelligente”, è adibito al raccoglimento della spazzatura divisa in frazione merceologica ovvero: organico, carta, plastica, vetro, secco residuo. Su uno dei lati dell’eco-isola, invece, sarà possibile inserire piccoli Raee (rifiuti elettrici ed elettronici), farmaci e pile esauste.

Il cittadino, attraverso il monitor touchscreen, potrà selezionare la frazione che intende conferire e successivamente posizionerà il sacchetto di rifiuto in uno dei cinque portelli di conferimento che, richiudendosi, tornerà ad essere bloccato.

La telecamera e la tessera sanitaria, oltre a identificare l’utente, registreranno l’orario di accesso, per consentire agli addetti dotati di apposito lettore, in caso di controllo, di associare il rifiuto al cittadino. Un sensore collegato direttamente al telefono del responsabile incaricato, invece, trasmetterà il livello di riempimento del contenitore, inviando un messaggio di preavviso per lo svuotamento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fibromialgia: finalmente l'Abruzzo definisce le linee guida per diagnosi e trattamento

  • Un male si è portato via il tenente Nicola Di Biase, aveva solo 27 anni

  • Schianto frontale nella notte: muore un giovane di 22 anni, ferita una donna [FOTO]

  • Il teatro piange Maria Grazia Montante, regina della compagnia I Marrucini

  • Ascanio Celestini, Lino Guanciale e gli Avion Travel: estate di grandi nomi a Guardiagrele

  • “Morti aspettando la cassa integrazione”: necrologi shock di CasaPound davanti alla sede Inps

Torna su
ChietiToday è in caricamento