Giornata nazionale degli Alberi, al Tricalle nasce il giardino degli abbracci

Il Comune di Chieti mette a dimora 10 alberi. Festa con i bambini delle scuole che hanno partecipato all’iniziativa e i volontari del CSV

Per la Giornata nazionale degli alberi dieci nuovi esemplari di specie autoctone, provenienti dai vivai dei carabinieri forestali, sono stati messi a dimora questa mattina in via Publio Ovidio Nasone, al Tricalle, in un’area verde del Comune denominata il “giardino degli abbracci”. 

All’iniziativa hanno partecipato gli alunni delle scuole dell’infanzia e primaria del Tricalle, Comprensivo 2, l’assessore alla Pubblica Istruzione Carla Di Biase e il Servizio comunale “Verde Pubblico”. 

“Il giardino degli abbracci – spiega l’assessore Di Biase - è un progetto di rigenerazione urbana nato grazie al Comune di Chieti che ha concesso, in comodato d’uso, il terreno al Csv con lo scopo di attuarvi iniziative sociali volte al contrasto delle solitudini sociali. Il giardino è stato realizzato dai volontari con l’aiuto di due esperti, una botanica-esperta di verde paesaggistico e una guardia forestale. L’area verde è molto vicina al parco pubblico concomitante alla scuola del Tricalle, dove ogni anno siamo intervenuti con nuove piantumazioni. Piantare un albero è un gesto semplice, concreto, ma al tempo stesso di grande amore per le nuove generazioni. Ecco perché le messe a dimora non dovrebbero mai essere distanti dai luoghi frequentati dai nostri figli: scuole, parchi gioco, luoghi di aggregazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sant'Anna piange Pierluigi Orsini, oggi i funerali

  • Poste Italiane assume portalettere anche a Chieti e provincia

  • Lanciano in lutto per la scomparsa del dottor Brasile, morto durante l'escursione sulla Majella

  • Era originario di Lanciano uno dei due escursionisti morti sulla Majella

  • Incidente in A14: nove mezzi coinvolti, tratto chiuso tra Francavilla e Chieti

  • Pugilato, la vittoria di Alessio: "Ho sconfitto la leucemia, non bisogna perdere la speranza"

Torna su
ChietiToday è in caricamento