L'università d'Annunzio non decolla per il Censis: ultima tra i "grandi atenei"

Nella nuova edizione della classifica delle università italiane elaborata dall’istituto di ricerca, l'Ateneo è 15° su 15, con un punteggio generale di 75,5 punti

L’università d’Annunzio di Chieti-Pescara ultima tra i ‘grandi atenei’, ovvero quelli con il numero di iscritti compreso tra i 20mila e i 40mila, secondo il Censis.

Nella nuova edizione della classifica delle università italiane elaborata dall’istituto di ricerca, la d’Annunzio non decolla e si piazza al 15esimo posto su 15 posizioni, a pari merito con l’università della Campania Vanvitelli, con un punteggio generale di 75,5 punti (su un range che va da 50 a 91,2). 

L’indagine raccoglie un'articolata analisi del sistema universitario italiano attraverso la valutazione degli atenei (statali e non statali, divisi in categorie omogenee per dimensione) relativamente a: servizi erogati, borse di studio e altri interventi in favore degli studenti, strutture disponibili, comunicazione e servizi digitali, livello di internazionalizzazione. Fra le novità introdotte quest'anno sono: l'occupabilità dei laureati delle università statali, il grado di soddisfazione per i servizi (aule, biblioteche, postazioni informatiche) di chi ha già frequentato l'ateneo, una mappatura di quelli che dispongono della 'carriera alias', ovvero uno strumento Lgbt-friendly per agevolare le persone in transizione di genere (ad oggi hanno aderito 42 atenei statali su 58). 
A questa classifica si aggiunge il ranking dei raggruppamenti di classi di laurea triennali, dei corsi a ciclo unico e delle lauree magistrali biennali secondo la progressione di carriera degli studenti e i rapporti internazionali. 

La classifica

censis punteggio generale uda-2

L'università di Perugia svetta nella classifica dei grandi atenei statali (da 20.000 a 40.000 iscritti), con un punteggio complessivo pari a 91,2.. Tiene la seconda posizione l'università della Calabria (90,2), che vede aumentare di 4 e 3 punti rispettivamente gli indicatori relativi alle strutture per gli studenti e all'internazionalizzazione. Mantengono la terza e la quarta posizione le università di Parma e di Pavia (rispettivamente, 89,7 e 88,0 punti). Al quinto posto si afferma l'università di Modena e Reggio Emilia (87,3), che rimpiazza quella di Cagliari, scivolata in nona posizione (83,5), soprattutto a causa della perdita di 13 punti per borse di studio e altri interventi in favore degli studenti e di 5 punti nell'internazionalizzazione. Segue al sesto posto l'università di Salerno, che guadagna otto posizioni grazie agli incrementi dei punteggi per borse di studio, strutture, servizi digitali. Penultima tra i grandi atenei è l'università di Roma Tre (79,0 punti). A chiudere la classifica, con il punteggio ex aequo di 75,5, le università della Campania e di Chieti e Pescara.

L'università d’Annunzio

Nel dettaglio, la d’Annunzio presenta migliori perfomance su borse di studio, comunicazione e digitalizzazione. I punteggi più bassi sono quelli legati ai servizi e all’internazionalizzazione. 

universita d'annunzio censis-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il peperone dolce di Altino batte tutti: lo dice una ricerca internazionale partita dalla d'Annunzio

  • Si torna in aula: la Regione dice sì alla ripresa dei corsi di formazione

  • Coronavirus, la d'Annunzio partecipa allo studio sul disagio psichico dei bambini durante il lockdown

  • Il coordinamento di studenti e precari chiede di abolire le tasse universitarie anche per il prossimo anno

  • Gli studenti sognano di tornare in aula e dire addio alla didattica online

  • Idonei non beneficiari: dalla Regione più di 3 milioni per finanziare le borse di studio

Torna su
ChietiToday è in caricamento