Gli studenti della scuola Umberto I di Lanciano vincono il concorso dedicato all'ambiente

Grazie all'elaborato giudicato migliore nell'ambito del progetto “Energicamente”, la classe III C è stata premiata con l'“EstraDay”

Gli studenti della scuola secondaria di primo grado Umberto I di Lanciano sono i vincitori abruzzesi di "Energia in squadra", il concorso promosso dalla multiutility italiana Estra e da Legambiente. Grazie all'elaborato presentato nel concorso legato al progetto “Energicamente”, la classe III C è stata premiata con l'“EstraDay”: una giornata di festa, giochi e formazione diffusa all'insegna delle buone pratiche nel rispetto dell'ambiente.

Stamani, i ragazzi, insieme ai compagni di I C e II C, a insegnanti e familiari, hanno partecipato alla giornata che ha coinvolto circa un centinaio di persone. Con loro c'erano Anna Maria Sirolli, dirigente scolastico, Paola Marollo, vicepreside, Angela Attanasio, responsabile del progetto, Fabio Frangipani, in rappresentanza di Estra, Mario Pupillo, sindaco di Lanciano, Davide Caporale, assessore all’Ambiente di Lanciano, Giuseppe Di Marco, in rappresentanza di Legambiente.

Nella prima parte della mattinata gli alunni, sotto la guida dei volontari di Legambiente, hanno realizzato azioni di cittadinanza attiva sul clima con laboratori e la costruzione dell’angolo delle piante aromatiche. Nella seconda parte, invece, divisi in squadre, si sono sfidati nell'EstraQuizGame, un divertente quiz multirisposta sui temi didattici di Energicamente, quali Energia, Sviluppo sostenibile, Tecnologia, Riduzione dei consumi, Ambiente.

Nella mattina del 31 maggio si svolgerà l’attività di formazione aperta alla cittadinanza alla presenza delle istituzioni, di alcuni studenti e di una responsabile del Pedibus, a cura di Legambiente e in cui anche Estra sarà parte attiva, sui temi della sostenibilità e dell’ambiente.
Durante l’iniziativa saranno presentate le buone pratiche che Estra sta mettendo in campo in ottica di adattamento climatico e le esperienze concrete per il clima da parte degli studenti con relative richieste a docenti, dirigenti, amministratori, società civile. Infine, un dibattito fra docenti, educatori e studenti sulle modalità di rinnovamento da parte della scuola e sulla promozione di nuovi stili di vita.

Partito a ottobre scorso, il progetto Energicamente ha messo gratuitamente a disposizione di insegnanti e famiglie una innovativa piattaforma on line, completa di percorsi didattici e attività ludiche, a cui hanno partecipato le classi degli ultimi due anni delle scuole primarie e le scuole secondarie di 1° grado del territorio nazionale, per far scoprire ai bambini il mondo delle energie rinnovabili, dello sviluppo sostenibile, dello smart living. Con Energicamente, gli studenti hanno imparato che meno si spreca, più si risparmia e più si fa bene al Pianeta, perché l’uso intelligente e razionale dell’energia è lo strumento più prezioso per combattere gli effetti dei cambiamenti climatici. In Abruzzo il progetto ha coinvolto circa 2.750 alunni, 90 scuole e 109 Insegnanti.

Il concorso “Energia in Squadra” chiedeva agli alunni di realizzare un progetto sull'energia e di partecipare a giochi e quiz on line. La scuola secondaria di I Grado Umberto di Lanciano si è guadagnata la vittoria presentando un PowerPoint esplicativo del percorso realizzato in classe: lo studio delle fonti non rinnovabili e delle centrali termoelettriche, la costruzione di modellini di centrali dismesse riqualificate con materiali ecosostenibili, la realizzazione di un lapbook sull’ormai noto Pacific Trash Vortex. Un progetto approfondito e completo, che li ha distinti dalle altre classi partecipanti al concorso.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Università d’Annunzio, tutto pronto a Chieti per i test di Medicina e Odontoiatria

  • Scuole superiori di Chieti: quali sono e dove si trovano

  • Patente C o patente per camion: come si prende e quanto costa

  • Nuova terapia mirata per il cancro al pancreas, c'è anche l'università d'Annunzio nel team di ricerca

  • Le scuole di musica di Chieti, per imparare a suonare

  • Due posti per il servizio civile alla Misericordia di Chieti

Torna su
ChietiToday è in caricamento