Gli alunni di Chieti e Lanciano imparano il riciclo e lo smaltimento delle pile

Grazie a un progetto educativo di Varta, parteciperanno al concorso artistico sui temi della raccolta differenziata

Immagine di repertorio

Ci sono anche gli alunni dell'istituto comprensivo 4 di Chieti, della scuola primaria Rocco Carabba e dell'istituto comprensivo Don Milani di Lanciano fra gli abruzzesi che hanno aderito alla campagna "I Vartakidz - Salviamo l'ambiente pila per pila". Si tratta di un progetto educativo dell'azienda tedesca Varta, con il patrocinio del ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare, che mira a insegnare la raccolta differenziata e il coretto smaltimento delle pile. 

L'iniziativa gratuita, in questo anno scolastico è rivolta alle classi quarte e quinte delle scuole primarie e alle prime delle scuole secondarie di primo grado, coinvolgendo in tutto 35 mila alunni e le loro famiglie. 

Ogni classe partecipante riceverà un kit contenente 25 libretti didattici, una locandina da appendere nella bacheca della classe o dell’istituto e un flyer informativo.

I libretti spiegano in modo chiaro e semplice la composizione della pila, la sua storia, le sue funzioni e il corretto smaltimento al termine dell’utilizzo, ma soprattutto, riescono a coinvolgere e ad appassionare i più giovani grazie alle vignette di "Vartaboy" e "Vartagirl", i due supereroi creati da Gabriele Barsotti, studente della Scuola del Fumetto.

Entro aprile 2020, gli studenti sono invitati a realizzare, con il supporto del docente, un elaborato artistico di classe sulle tematiche affrontate, scegliendo tra due tracce: “Crea con diversi materiali la Pila del Futuro per la tua classe per ricordare a tutti quelli che la incontrano i segreti del riciclo responsabile!” oppure “Crea un fumetto dell’avventura dei protagonisti del libretto in giro per il mondo alla salvaguardia dell’ambiente (fino a un massimo di 8 vignette)”.

I lavori saranno esaminati da una commissione, che, entro l’11 maggio 2020, decreterà le tre classi vincitrici premiandole con un buono del valore di 1.500 euro per l’acquisto di apparecchi utili per la didattica (computer, tablet, stampante ecc.).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le scuole teatine ripartono in sicurezza: nessun ingresso scaglionato per i 5 mila alunni

  • 58 corsi di studio: l’università d’Annunzio presenta l’offerta formativa

  • Niente colonia marina per i bimbi dopo il Covid? Pretoro si attrezza e regala il campo estivo in montagna

  • Riprendono in sicurezza le attività del centro di Medicina dello Sport dell’università d’Annunzio

  • All'università di Chieti incontri gratuiti di orientamento al lavoro

  • Università d'Annunzio: parte la summer school sulle vittime innocenti delle mafie

Torna su
ChietiToday è in caricamento