Come si diventa guida turistica? Informazioni utili

Amate viaggiare, le culture straniere e la storia dell’arte? Allora scoprire come diventare una guida turistica e fare della vostra passione un lavoro

Avete sempre ammirato quelle persone che spiega la storia, l’arte e le bellezze di una città a un gruppo di individui e vorreste fare lo stesso? Allora dovete seguire un corso per diventare guida turistica! Se amate viaggiare, se conoscete le lingue e adorate la storia dell’arte, questo è il percorso perfetto per voi. In questo modo la vostra passione diventerà un lavoro.

Tra i requisiti che una persona deve avere per iniziare questo percorso ci sono passione, empatia, determinazione, conoscenza delle lingue e ottime capacità relazionali.

Guida turistica: cosa fa?

La guida turistica è una figura professionale che accompagna singole persone o gruppi nella visita di musei, gallerie, scavi archeologici e siti di interesse turistico, illustrando caratteristiche e attrattive paesaggistiche, artistiche, storiche e culturali.

Attenzione a fare la giusta distinzione tra guida turistica e accompagnatore turistico, o assistente. Quest’ultimo si si limita ad assistere e a fornire informazioni ai turisti.

Quale percorso seguire?

Avere le idee chiare sin da piccoli paga sempre, perché in questo caso si iniziare presto il proprio percorso da guida turistica, scegliendo istituti superiori quali liceo artistico, classico o tecnico per il turismo. Successivamente potete optare per una facoltà dove la storia dell’arte è la materia principale oppure l’iscrizione a un corso di laurea in Beni culturali.

Esame e patentino

Per diventare una guida turistica riconosciuta e certificata, bisogna sostenere un esame, che permetterà di conseguire il patentino di abilitazione. Per partecipare all’esame è necessario essere maggiorenni e in possesso del diploma di laurea triennale.

Ogni Regione stabilisce le sessioni di esame attraverso appositi bandi, pubblicati ogni due anni. Per conoscere le date, dovreste collegarvi alla pagina ufficiale della Regione Abruzzo, Ufficio Relazioni con il Pubblico, nella sezione dedicata proprio alla formazione per diventare guida turistica, e scaricare la modulistica utile per presentare la domanda.

L’esame consiste in una prova scritta, una prova orale e una di tipo tecnico-pratico.

Nella prova scritta bisogna mostrare di conoscere accenni di legislazione e organizzazione turistica italiana e storia dell'arte italiana, con particolare riferimento ai siti oggetto di domanda. Nella prova orale si affrontano gli stessi argomenti della scritta, a cui si aggiunge la verifica delle competenze linguistiche. Infine nella prova tecnico-pratica i candidati simulano una visita guidata.

Una volta sostenuto e superato l’esame e ottenuta l’abilitazione, si potrà essere inseriti nell’elenco nazionale delle guide turistiche nei siti di particolare interesse storico, artistico o archeologico, tenuto dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.

Per contatti e chiarimenti: Regione Abruzzo - Dipartimento Turismo, Cultura e Paesaggio (Dph) - Corso Vittorio Emanuele II, 301 – Pescara.

Guida turistica: i manuali più venduti sul web

La guida turistica. Manuale completo per la preparazione all'esame di abilitazione. Teoria e quiz. Con software di simulazione

L'esame di abilitazione alla professione di guida turistica. Manuale di preparazione

Getting around. English for tour guiding

Come diventare bagnino? 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuole superiori di Chieti: quali sono e dove si trovano

  • Patente C o patente per camion: come si prende e quanto costa

  • Tagli all'assistenza disabili, Di Biase: "Riorganizzazione secondo le priorità"

  • Nuovo anno scolastico, tagli all'assistenza disabili: i sindacati convocano un'assemblea pubblica

  • Nuova terapia mirata per il cancro al pancreas, c'è anche l'università d'Annunzio nel team di ricerca

  • Le scuole di musica di Chieti, per imparare a suonare

Torna su
ChietiToday è in caricamento