Grande successo a Castel Frentano per la prima serata della manifestazione “Ieri, oggi e domani...”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

Il poeta Giuseppe Rosato ha incantato ieri sera una piazza Caporali gremita in occasione della prima serata della manifestazione “Ieri, oggi e domani”, organizzata dall'associazione “Ripensiamo il centro storico” e patrocinata dal Comune di Castel Frentano per celebrare i quarant'anni del Premio di poesia dialettale “Eduardo Di Loreto”. “Per me Castel Frentano è stato e resta il luogo della poesia dialettale. Questa è una convinzione che mi porto per tutta la vita, da quando una cinquantina di anni fa Peppino Di Battista venne da me a dirmi che stavano predisponendo a Castel Frentano un Premio di poesia dialettale e che io sarei dovuto essere il presidente”, ha raccontato Rosato sul palco, ricevendo una targa dal sindaco Gabriele D'Angelo per la sua lunga e brillante attività letteraria e culturale e per essere stato il primo presidente di giuria del prestigioso certamen.

“Le primi dieci edizioni il Premio si effettuava nella villa comunale. Come si fa a dimenticare quelle serate? Dicono che la memoria dei vecchi spesso si perde. La mia per certe cose non si è perduta. E quelle serate le ho ancora come fossero davanti agli occhi”. Insieme ai ricordi dell'intellettuale lancianese, si è ripercorsa la storia del Premio attraverso la lettura di alcuni componimenti che negli anni hanno partecipato al concorso. Marcello Marciani e Pietro Verratti, componenti della giuria ed esperti di vernacolo abruzzese, hanno declamato poesie di Cosimo Savastano, Luigi Morgione, Piero Mammarella, Ottaviano Giannangeli, Massimo Pasqualone, Tommaso Stella, Luciano Flamminio, Giuseppe Rosato, Camillo Coccione. L'evento è stato allietato dalla presenza del coro folkloristico “Pierino Liberati”, diretto dal M° Francesco Paolo Santacroce, che si è esibito in canti della tradizione popolare. Inoltre, Annalisa Di Loreto e Piero Di Nardo, nipoti rispettivamente di Eduardo Di Loreto e Pierino Liberati, hanno ricordato in maniera inedita e toccante i loro nonni. La serata si è conclusa con il collegamento con la comunità di abruzzesi residenti a Philadelphia, che hanno potuto ascoltare in diretta alcuni brani eseguiti dal coro. Domani, giovedì 8 agosto, sempre alle 21 in piazza Caporali, si terrà, invece, la cerimonia di premiazione della XL edizione del Premio di poesia in dialetto abruzzese “Eduardo Di Loreto”. I nomi dei vincitori saranno svelati solo durante la serata. I primi tre classificati riceveranno premi in denaro, mentre i segnalati un attestato di partecipazione e di merito. Interverranno il coro polifonico Histonium di Vasto e l'artista Ivaldo Rulli.

Torna su
ChietiToday è in caricamento