Spunta la 'tassa covid' anche sulle auto: "Chiedono fino a 40 euro per la sanificazione"

La denuncia del Codacons, che lancia un appello ai cittadini abruzzesi: "Rifiutate di pagare balzelli illegittimi"

Non solo parrucchieri e centri estetici, la “tassa Covid” in Abruzzo colpisce anche le automobili.

Numerosi i cittadini che negli ultimi tempi si sono visti imporre costi di sanificazione obbligatoria sulle auto, la cosiddetta "tassa sanificazione" mediamente da 20 a 40 euro imposta da numerose autofficine ai propri clienti che chiedono riparazioni o interventi sulle autovetture.

Lo denuncia il Codacons, precisando che "si tratta di una pratica del tutto illegale". "In sostanza - spiega l'associazione -  quando un automobilista porta la propria vettura presso un’officina per il tagliando periodico o per riparazioni o manutenzione, molti esercenti vincolano l’intervento ad una sanificazione obbligatoria dell’automobile, realizzata a costi che variano dai 20 ai 40 euro. A chi rifiuta di pagare tale balzello, l’officina nega le riparazioni o i tagliandi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Contro la 'tassa covid' sulle auto il Codacons presenterà denuncia all'Antitrust e alla Guardia di Finanza. Il presidente Carlo Rienzi invita i cittadini abruzzesi "a non sottostare alle richieste assurde degli esercenti e a non pagare qualsiasi tassa aggiuntiva legata al coronavirus, segnalando al Codacons qualsiasi irregolarità riscontrata negli esercizi commerciali”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un male si è portato via il tenente Nicola Di Biase, aveva solo 27 anni

  • Fibromialgia: finalmente l'Abruzzo definisce le linee guida per diagnosi e trattamento

  • Si è spento Giuseppe Sigismondi, titolare della storica tabaccheria lungo corso Marrucino

  • A fuoco chiosco in piazza Garibaldi nella notte

  • Morì all'improvviso durante l'emergenza sanitaria: una messa per ricordare l'autista della Croce Gialla Cocco

  • Speleologi bloccati nella grotta a Roccamorice: trovato morto il terzo, un geologo dello Speleo club di Chieti

Torna su
ChietiToday è in caricamento