RC Auto: il 4,50% dei teatini pagherà di più nel 2019

Il 3,99% degli automobilisti ha denunciato all’assicurazione un incidente con colpa che farà scattare l’aumento.

Il nuovo anno si apre con una brutta notizia per quasi 28.000 abruzzesi; tanti sono gli automobilisti che, secondo l’analisi fatta da Facile.it, avendo denunciato alle assicurazioni un sinistro con colpa avvenuto nel 2018, vedranno peggiorare la propria classe di merito e, insieme ad essa, aumentare il costo dell’RC auto.

Il dato è stato calcolato da Facile.it che, esaminando oltre 10.000 preventivi di rinnovo RC auto richiesti tramite il sito da automobilisti residenti in Abruzzo, ha evidenziato come il 3,99% degli utenti della regione abbia dichiarato di essere stato responsabile di un incidente nel corso del 2018 che farà scattare l’aumento del costo dell’assicurazione. Il dato risulta leggermente superiore alla media nazionale (3,83%); la buona notizia, però, è che il valore regionale risulta in calo rispetto all’anno precedente, quando la percentuale di automobilisti abruzzesi che erano ricorsi all’assicurazione per un sinistro con colpa era pari al 4,30%.

Guardando all’andamento del premio medio* RC auto in Abruzzo, emerge che a dicembre 2018 per assicurare un veicolo in regione occorrevano, in media, 507,49 euro, valore in aumento del 3,61% rispetto allo stesso mese del 2017.

L’andamento provinciale dei sinistri denunciati

Facile.it ha poi analizzato i dati su base territoriale scoprendo che, in regione, la provincia che ha registrato la percentuale più alta di automobilisti che hanno denunciato all’assicurazione un sinistro con colpa è quella di Chieti (4,50%); oltre a questo primato, la provincia risulta essere quella della regione dove la percentuale è cresciuta maggiormente rispetto all’anno precedente (quando era pari a 3,25%). Seguono in classifica gli automobilisti di Teramo (4,44%) e Pescara (3,65%). L’area con i valori più bassi è invece L’Aquila, dove solo il 3,35% degli automobilisti ha denunciato un incidente con colpa.

Chi cambierà classe

Guardando alle caratteristiche sociodemografiche del campione abruzzese, emerge che fra gli uomini hanno denunciato sinistri con colpa il 3,93% del campione, mentre tra le donne la percentuale è più alta, pari al 4,15%.

Dati interessanti arrivano anche esaminando le professioni dichiarate in fase di preventivo di rinnovo; i dirigenti sono la categoria professionale che in percentuale maggiore ha denunciato sinistri con colpa e, tra loro, il 7,43% vedrà un peggioramento della classe di merito. Seguono nella classifica, ma con valori sensibilmente inferiori, gli impiegati (4,82%) e i pensionati (4,38%). Guardando la graduatoria regionale nel senso opposto, invece, sono le forze armate e i disoccupati ad aver denunciato, in percentuale, meno sinistri con colpa, rispettivamente l’1,80% e il 2,55%.

Di seguito le classifiche regionali e provinciali degli automobilisti che hanno denunciato un sinistro con colpa nel periodo di tempo considerato.

Premio medio RC dicembre 2018

Premio medio RC dicembre 2018

% variazione rispetto a dicembre 2017

Chieti

488,92 €

+5,49%

L'Aquila

485,06 €

+0,43%

Pescara

561,49 €

+8,44%

Teramo

476,18 €

-2,46%

Abruzzo

507,49 €

+3,61%

Italia

580,67 €

+3,1

Provincia

% assicurati che cambieranno classi di merito a seguito di un sinistro con colpa

Chieti

4,50%

L'Aquila

3,35%

Pescara

3,65%

Teramo

4,44%

Abruzzo

3,99%

Italia

3,83%

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Economia

    Gli operai ex Blutec scrivono a Marsilio: "La sua giunta non ci ignori, non possiamo aspettare ancora"

  • Attualità

    Nascono a Chieti i film di qualità. Giacomo Ioannisci (Home movies): "Ogni pellicola ha dietro una sua storia"

  • Attualità

    Antonello Fassari al teatro Sirena: "Cesare dei Cesaroni sempre con me, ma alla fine facciamo i conti"

  • Politica

    Il consiglio comunale dice sì all'aumento della tassa sui rifiuti

I più letti della settimana

  • Auto contro palo della filovia, un morto lungo la Colonnetta

  • Procedimento disciplinare per un prof della d'Annunzio: "Non ha fatto lezione per quattro anni"

  • Ubriachi e ad alta velocità: otto patenti ritirate nella notte a Chieti Scalo

  • Incidente sul lavoro a Chieti Scalo: operaio cade da un'altezza di 4 metri

  • E' morto Umberto Ranieri, l'artista di Paglieta picchiato a Roma

  • Ristorante pizzeria a Chieti scalo cerca personale

Torna su
ChietiToday è in caricamento