Phononic Vibes, la start-up creata da un teatino capace di assorbire vibrazioni e rumori molesti

L'ambizioso progetto nato da una ricerca condotta tra Politecnico di Milano e MIT di Boston. Luca D'Alessandro, ingegnere di Chieti, è il ceo e fondatore assieme ad altri due coetanei. Progetta moduli rivoluzionari che catturano suoni e vibrazioni

da six: Luca D'Alessandro, Stefano Caverni e Giovanni Capellari (Phonomic vibes)

Arriva da Chieti l’ingegnere che ha fondato Phononic Vibes, la start-up nata a Politecnico di Milano per sviluppare pannelli fononici basati su meta materiali che consentono di ridurre le vibrazioni e i rumori molesti generati da treni, tram, aerei, automobili. Lui si chiama Luca D'Alessandro, ha 28 anni, una laurea in ingegneria civile e un dottorato al Politecnico di Milano, con un’esperienza al Mit di Boston.

Assieme a Giovanni Capellari di Udine e Stefano Caverni di Fano ha fondato Phononic Vibes, che ha messo a punto una tecnologia nata dalle ricerche sui cosiddetti meta-materiali condotte tra Politecnico di Milano e MIT di Boston. Un 'cubo' magico, come è già stato ribattezzato, capacie di catturare e assorbire i rumori.

pho-2

Phononic Vibes è una delle 120 start up incubate dal Polihub per garantire un fondo da 60 milioni di euro ai progetti dei ricercatori dell’Ateneo milanese e non solo ed il primo candidato al mega investimento da parte di Poli360, così si chiama il fondo. Un’opportunità unica per i giovani ricercatori che hanno così la possibilità di diventare imprenditori.

Ma in cosa consiste l’idea rivoluzionaria? Phononic Vibes progetta pannelli capaci di assorbire suoni e vibrazioni incanalandole in cunicoli formati da strutture finora inedite, consentendo di ridurre le vibrazioni generate dalle infrastrutture di trasporto come ferrovie, metropolitane, strade, aeroporti. La capacità di assorbire rumore e vibrazioni è dieci volte superiore a quella permessa dai materiali fonoassorbenti tradizionali.

Al momento sono in via di definizione i primi progetti pilota in collaborazione con Ferrovie Nord e Atm. Ma Phononic Vibes mira a rivoluzionare la quotidianità non solo di chi vive accanto alle linee ferroviarie, ma di chiunque abbia bisogno di isolare i propri ambienti tramite questi moduli che catturano suoni e vibrazioni.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Facevano la spesa senza passare dalla cassa: denunciata una famiglia, c'è anche un minorenne

  • Cronaca

    Formula Ambiente: nessuna certezza sugli stipendi, confermato lo stato di agitazione

  • Economia

    Reddito di cittadinanza, l'appello degli ex lavoratori dei centri per l'impiego: "Ci sono già le professionalità adatte"

  • Economia

    La Fondazione Chieti incorporata in quella del Banco di Napoli per rilanciare la cultura

I più letti della settimana

  • Ex campione di atletica leggera muore lanciandosi dalla finestra dell'ospedale: la procura apre un'inchiesta

  • Si è spento all'improvviso Claudio Micomonaco, impiegato del Comune di Chieti

  • Il ponte che collega Cepagatti a Chieti è pericoloso: scatta la chiusura

  • Se n'è andato Nicola Sebastiani, il "papà" del Piccolo Teatro dello Scalo

  • Nasce una nuova piazza a Chieti Scalo, con 34 stalli di sosta e illuminazione a led

  • Acqua di pozzo per la produzione di conserve e condizioni igieniche precarie: stop all'attività di una ditta

Torna su
ChietiToday è in caricamento