Porto di Ortona, Febbo e Morra: i 9 milioni per il dragaggio sono certezza

Il finanziamento rientra nelle risorse Fas ed è previsto nella programmazione 2007/2013 per portare a termine i lavori di rilancio e ammodernamento dello scalo portuale

“Nove milioni di euro, per il dragaggio dello specchio acqueo all'interno del Porto di Ortona  sono, oramai, una certezza”. A darne notizia sono i componenti della Giunta regionale, Mauro Febbo e Giandonato Morra.

“Con  questo atto - affermano Febbo e Morra- si disciplina definitivamente lo schema dei rapporti tra la Regione Abruzzo e il Comune di Ortona che è il soggetto attuatore".

  Il finanziamento rientra nelle risorse Fas ed è previsto nella programmazione 2007/2013 per portare a termine i lavori di rilancio e ammodernamento dello scalo portuale.

"Il Governo Regionale - precisano i due assessori - ha inteso portare avanti con convizione questo importante progetto. Infatti, dopo la firma dell'accordo di programma sottoscritto a Roma lo scorso 6 agosto, oggi il Comune, quale stazione appaltante, potrà formalizzare la Convenzione con il settore trasporti della Regione e poi si potrà procedere alla formulazione del bando per il dragaggio. Pertanto i fondi Fas per l'escavazione del bacino portuale sono una certezza e si procederà con la procedura che permetterà  al più presto di iniziare i lavori per aumentare le profondità del porto in modo da permettere l’ingresso navi di grande tonnellaggio e aumentare così le movimentazioni merci, incrementando al tempo stesso l'economia della città”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Come già avevo dichiarato in precedenza – precisa Febbo - il Porto di Ortona è da sempre oggetto di attenzione da parte del Governo regionale e su di esso saranno messe in campo azioni importanti in quanto  siamo convinti che lo scalo marittimo ortonese possa rivestire un ruolo strategico per la nostra regione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un male si è portato via il tenente Nicola Di Biase, aveva solo 27 anni

  • Si è spento Giuseppe Sigismondi, titolare della storica tabaccheria lungo corso Marrucino

  • Bimbo di 3 anni investito mentre attraversa la strada con la mamma: panico a Chieti Scalo

  • A fuoco chiosco in piazza Garibaldi nella notte

  • Morì all'improvviso durante l'emergenza sanitaria: una messa per ricordare l'autista della Croce Gialla Cocco

  • Speleologi bloccati nella grotta a Roccamorice: trovato morto il terzo, un geologo dello Speleo club di Chieti

Torna su
ChietiToday è in caricamento