Grande adesione al premio letterario intitolato a Rocky Marciano

La prima edizione del concorso "Storie di Sport" intitolato al pugile, la premiazione il 6 luglio a Ripa Teatina

Peppe Millanta

Successo per la Prima Edizione del Premio Letterario “Storie di Sport” intitolato al pugile Rocky Marciano e dedicato ai giovani. Centoquaranta gli elaborati inviati da tutta Italia, dal Trentino alla Sicilia, numerose anche le scuole che hanno aderito all'iniziativa. “Numeri che ci hanno piacevolmente sorpresi - dice il curatore del premio Peppe Millanta - Abbiamo creduto sin da subito nelle potenzialità dell'iniziativa, ma non pensavamo di arrivare già alla prima edizioni ad una diffusione così capillare ed estesa sul territorio nazionale. Abbiamo ricevuto infatti adesioni davvero da tutta Italia, un piccolo esercito di scrittori che ha raccolto con entusiasmo la nostra iniziativa, e non possiamo che esserne contenti”.

Il premio è rivolto ai ragazzi dai 6 ai 19 anni. Ora tocca alla neocostituita “Scuola Macondo – l'Officina delle Storie”, organizzatrice del premio, individuare le cinquine dei finalisti per ogni sezione, che saranno poi valutati dalla Giuria presieduta dal pluri-medagliato olimpico Amedeo Pomilio, e che conta tra gli altri Giuliano Orlando, Dario Ricci, Luca Leone, Simone Roselli e Loris Zamparelli.
La cerimonia di premiazione si terrà il 6 luglio, all'interno della tredicesima edizione del Premio Rocky Marciano di Ripa Teatina. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Soddisfatto anche l'assessore di Ripa Teatina Gianluca Palladinetti, “perché l'iniziativa ha raggiunto pienamente gli obiettivi che ci eravamo prefissati, e cioè avvicinare i giovani ai valori dello sport e far conoscere la figura di Rocky Marciano su tutto il territorio nazionale”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e i modi per tutelarsi dal contagio

  • Prorogate tutte le zone rosse: non si può entrare e uscire fino al 13 aprile

  • Coronavirus, in Abruzzo sono morte altre 10 persone

  • Coronavirus in Abruzzo, Marsilio: "Un pizzico di speranza dai dati dei nuovi contagi"

  • Esce ubriaco nonostante il divieto e si schianta contro una centralina dell'Enel: arrestato

  • Coronavirus, morte altre 13 persone: ci sono anche due teatini e due uomini della provincia

Torna su
ChietiToday è in caricamento