“Chiesa e comunicazione. Servire la verità promuovendo la giustizia e la pace", un incontro a Vasto

L’incontro verte in un dialogo fra monsignor Bruno Forte e il professor Andrea Monda, direttore de L’Osservatore Romano, sul delicato tema della comunicazione nella Chiesa

Martedì 3 marzo, alle ore 18, al teatro Rossetti in Vasto, si terrà l'incontro-dibattito “Chiesa e comunicazione. Servire la verità promuovendo la giustizia e la pace”, promosso dall’arcidiocesi di Chieti-Vasto in sinergia con l’Unione dei Giuristi Cattolici di Vasto e con il patrocinio del Comune di Vasto, dell’Ordine degli Avvocati di Vasto e l’Ordine dei Giornalisti d’Abruzzo. 

L’incontro verte in un dialogo fra monsignor Bruno Forte e il professor Andrea Monda, direttore de L’Osservatore Romano, sul delicato tema della comunicazione nella Chiesa e sulla Chiesa oggi. 

I due relatori cercheranno di disegnare un tracciato di valori, metodi e finalità, valido non solo nel perimetro ecclesiastico, ma per il mondo della comunicazione in generale. “Informare è formare - ha detto Papa Francesco nel messaggio per la 52ma Giornata mondiale delle Comunicazioni Sociali - è avere a che fare con la vita delle persone. Per questo, l’accuratezza delle fonti e la custodia della comunicazione sono veri e propri processi di sviluppo del bene, che generano fiducia e aprono vie di comunione e di pace”.

L’Osservatore Romano è una delle fonti ufficiali di diffusione delle notizie riguardanti la Santa Sede, insieme alla Radio Vaticana, al Centro Televisivo Vaticano e alla Libreria Editrice Vaticana, tutte riunite, dal 2015, nel Dicastero per la Comunicazione. L’Osservatore è un quotidiano che pubblica i documenti ufficiali della Chiesa e costituisce una finestra sul mondo che mette in collegamento la voce del Papa anche con le periferie più sperdute. Ciò che scrive l’Osservatore, e soprattutto COME lo scrive, può avere ripercussioni fondamentali sulla vita della Chiesa e sugli equilibri mondiali.

L’importanza di una comunicazione di qualità e il giusto equilibrio fra informazione e formazione faranno da filo conduttore al dialogo ed al dibattito che ne seguirà. 

Andrea Monda (Roma, 22 marzo 1966). Laureato in Giurisprudenza alla Sapienza e in Scienze Religiose presso la Pontificia Università Gregoriana, è un giornalista, scrittore, insegnante di religione; vive a Roma. Dal 18 dicembre 2018 è stato nominato da Papa Francesco direttore dell’Osservatore Romano. Collabora con diverse testate giornalistiche, tra le quali Avvenire, e scrive recensioni per La Civiltà Cattolica. Presidente dell’associazione BombaCarta, che organizza laboratori ed eventi culturali. Dal 2006 tiene un seminario su Religione e Letteratura presso la Pontificia Università Lateranense. Autore di saggi letterari dedicati a Tolkien e Lewis, e di un saggio biografico su Benedetto XVI. Da alcuni anni conduce su TV2000 “Buongiorno Professore”, un docu-reality per raccontare l’ora di religione in una classe di scuola superiore, da cui nel 2017 è scaturito anche un libro con lo stesso titolo, pubblicato da Elledici. 

Per saperne di più: https://m.youtube.com/watch?v=mK8D_h2JO5k, https://m.youtube.com/watch?v=cuKmJo7Rxh4

Bruno Forte (Napoli, 1 agosto 1949) Arcivescovo metropolita di Chieti-Vasto, è membro del Pontificio Consiglio per la Cultura ed è stato a lungo titolare della cattedra di Teologia dogmatica nella Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale. Tantissime le sue opere, molte delle quali tradotte nelle più diffuse lingue europee e in numerose altre.

“Saranno i nostri comunicatori di professione - operatori dei “media”, politici o intellettuali - capaci di questo comunicare libero e liberante, ispirato all’obbedienza alla Verità che libera, più che alla semplice ricerca del consenso, e finalizzato a costruire legami autentici di solidarietà e di comunione fra le persone? Vorranno così contribuire alla costruzione di un futuro multiculturale pacifico, dove la comunicazione fra i diversi crei il presupposto della loro comunione nel rispetto delle identità? O la miopia dell’immediato e del frammento impedirà di leggere la storia nella prospettiva del lungo percorso e del domani da costruire già a partire dall’oggi?”(Introduzione al Convegno “La persona al centro della comunicazione”, Chieti, 14 dicembre 2018).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

locandina Vasto-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e i modi per tutelarsi dal contagio

  • Prorogate tutte le zone rosse: non si può entrare e uscire fino al 13 aprile

  • Coronavirus, in Abruzzo sono morte altre 10 persone

  • Coronavirus in Abruzzo, Marsilio: "Un pizzico di speranza dai dati dei nuovi contagi"

  • Diffondono il panico con il vocale su Whatsapp che accusa il commerciante: denunciati per procurato allarme

  • Esce ubriaco nonostante il divieto e si schianta contro una centralina dell'Enel: arrestato

Torna su
ChietiToday è in caricamento