Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ciapi, quattro anni di arretrati: si torna a protestare in Regione [VIDEO]

Chiedono gli arretrati (4 anni) degli stipendi. Lo storico ente di formazione liquidato dal Consiglio regionale dopo 52 anni di attività

 

Nuova protesta degli ex dipendenti del Ciapi in Regione per chiedere che gli arretrati degli stipendi siano pagati.

Dopo la decisione dell'estinzione della fondazione, votata nello scorso Consiglio regionale, questa mattina i lavoratori dell'ente di formzione di Chieti Scalo  sono tornati in Aula a chiedere il pagamento degli arretrati -  ben quattro anni - come deciso dal giudice delegato che ha firmato i decreti ingiuntivi. Un debito che, tra dipendenti e fornitori, a quanto pare, ammonterebbe ad un milione e 200mila euro.

Come spiega il direttore del Ciapi, Paolo Cacciagrano. "Questa è una situazione atavica che sta ulteriormente precipitando perche' quando non si rispettano norme, leggi, succede quello che vedete. Gia' nel Consiglio regionale scorso questa maggioranza ha deciso di liquidare un ente con 52 anni di storia, il fiore all'occhiello della Regione Abruzzo. Si sono accumulati una serie di debiti in particolare nei confronti dei dipendenti che vantano quattro anni di mancate retribuzioni, e questo nonostante le due leggi regionali emanate dal Consiglio precedente con cui si stabilivano i fondi da utilizzare per il Ciapi e per il pagamento dei lavoratori. La Regione ad oggi non li ha liquidati nonostante l'ordinanza esecutiva del giudice".

(video: agenzia Dire)


 

Potrebbe Interessarti

Torna su
ChietiToday è in caricamento