Il manager Zavattaro lascia in anticipo di tre anni la Asl di Chieti

Voci sempre più insistenti ne parlano da mesi, e alla fine il direttore generale ha confermato: entro la metà di giugno potrebbe essere già lontano dall'Abruzzo, sebbene il suo mandato scada nel 2018

Potrebbe lasciare la Asl di Chieti fra un mese, in netto anticipo sulla fine del suo mandato, rinnovato all’inizio del 2013, che scadrà ufficialmente fra tre anni. Francesco Zavattaro, direttore generale dell’azienda sanitaria, ha raccontato al quotidiano Il Centro che “non ci sono più le condizioni per restare”.

Il manager arrivato nel capoluogo teatino cinque anni e mezzo fa, sotto la giunta regionale di centrodestra di Gianni Chiodi, è da mesi oggetto di voci sempre più insistenti su una sua possibile partenza anticipata. Voci confermate dallo stesso manager, che ammette una certa distanza con il governatore Luciano D’Alfonso. A cui non risparmia qualche frecciatina, raccontando: “E’ evidente la volontà, da parte di D’Alfonso, di voler gestire direttamente, attraverso i suoi uomini, l’azienda sanitaria più importante dell’Abruzzo”.

E tracciando un bilancio dei suoi cinque anni e mezzo alla guida della Asl teatina, Zavattaro si dice soddisfatto, pur rimpiangendo di non aver completato il polo cardochirurgico recentemente inaugurato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto in bilico sullo strapiombo, tragedia sfiorata in via della Liberazione

  • Il principe Alberto di Monaco in visita privata alle tenute Masciarelli

  • Fuggono all'alt della polizia, folle inseguimento in centro sul motorino rubato

  • Mercatini natalizi a Chieti, per respirare la magica atmosfera delle feste

  • Natale 2019: tra giochi di luce e un'atmosfera da sogno si è riaccesa la villa di Lido Riccio

  • Esplosivo nascosto nelle campagne: sgominata la "banda della marmotta", pronta a far saltare in aria un altro bancomat

Torna su
ChietiToday è in caricamento