Chieti calcio: l’ex presidente Bellia a processo per bancarotta

Secondo l’accusa avrebbe sottratto le scritture contabili assieme al cognato Antonio Gammieri

L’ex presidente della Chieti calcio Walter Bellia è stato rinviato a giudizio per bancarotta documentale assieme al cognato Antonio Gammieri, l’accusa è relativa al fallimento della Chieti Calcio avvenuta nel dicembre 2016. Secondo l’accusa formulata dal pm Giuseppe Falasca, i due avrebbero sottratto le scritture contabili obbligatorie al fine di procurare a sé o ad altri un ingiusto profitto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Bellia il reato viene contestato nella qualità di legale rappresentante della società Chieti Calcio in carica fino al 22 settembre del 2012, e di amministratore di fatto dal 15 marzo del 2016 anche quale legale rappresentante della Seab srl proprietaria delle quote sociali della società fallita e a Gammieri quale amministratore unico. La prima udienza del processo è fissata per il 21 gennaio 2020.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fibromialgia: finalmente l'Abruzzo definisce le linee guida per diagnosi e trattamento

  • Un male si è portato via il tenente Nicola Di Biase, aveva solo 27 anni

  • Speleologi bloccati nella grotta a Roccamorice: trovato morto il terzo, un geologo dello Speleo club di Chieti

  • Il teatro piange Maria Grazia Montante, regina della compagnia I Marrucini

  • Ascanio Celestini, Lino Guanciale e gli Avion Travel: estate di grandi nomi a Guardiagrele

  • “Morti aspettando la cassa integrazione”: necrologi shock di CasaPound davanti alla sede Inps

Torna su
ChietiToday è in caricamento