Vandali in azione a Ortona: panchine trascinate in strada nella notte

Il grave episodio è avvenuto in contrada San Leonardo. Il sindaco Castiglione denuncia su Facebook l'accaduto

Una bravata che poteva trasformarsi in qualcosa di molto serio. Due notti fa in contrada Sa Leonardo di Ortona, qualcuno ha pensato bene di trascinare delle panchine pesanti con base in cemento e lasciarle sulla carreggiata. Come se non bastasse è stato divelto e lasciato al centro della strada anche un cartello stradale. Un atto pericoloso vista la scarsa visibilità notturna e posizionamento delle panchine a pochi metri da una curva.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul posto sono intervenuti i carabinieri. Il sindaco ortonese Leo Castiglione si è sfogato sulla sua pagina Facebook: "Questa notte alle 2,30 ho ricevuto queste foto da una concittadina di San Leonardo. Panchine pesanti trascinate in mezzo alla strada di notte che potevano essere un pericolo serio per gli automobilisti.
Allora io mi chiedo: se è stata una bravata di ragazzi dove erano i genitori che in pieno coronavirus lasciano i figli fuori di casa alle 2? se è stata opera di adulti la cosa è ancora più grave".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore improvviso in casa, muore a 39 anni tecnico informatico

  • L'Abruzzo scelto per la sperimentazione dell'app Immuni con Liguria e Puglia, si parte a giugno

  • In Abruzzo arrivano i Condhotel, stanze d'albergo vendute ai privati

  • Paglieta in lutto per Antonella, mamma di tre bambini scomparsa a 34 anni

  • Decathlon investe in provincia di Chieti: apre un secondo punto vendita

  • Smantellata la rete che riforniva di droga la provincia di Chieti: arrestate 13 persone

Torna su
ChietiToday è in caricamento