No alla chiusura dell’ufficio delle dogane e dei monopoli di Chieti

La Uilpa Dogane e Monopoli sensibilizza il Comune, la Provincia e gli enti locali affinché trovino urgentemente soluzioni logistiche definitive per il mantenimento del presidio

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

La Uilpa Dogane - unitamente al sindacato Confsal Unsa - ha chiesto al direttore interregionale Roberta de Robertis la sospensione della procedura di chiusura dell’ufficio dei Monopoli di Chieti e nel frattempo di svolgere apposite indagini conoscitive volte a verificare la possibilità di reperire una nuova sede, in tale area, a costi più contenuti, e ciò anche al fine di garantire la presenza sul territorio dell’amministrazione. Alla luce di tutto questo, la Uilpa esprime forte preoccupazione e pieno dissenso nei confronti della decisione da parte dell’amministrazione delle Dogane e dei Monopoli, soprattutto per le ripercussioni che la soppressione dei servizi avrebbe anche nei confronti degli operatori economici della provincia di Chieti . La Uilpa Dogane e Monopoli sensibilizza il Comune, la Provincia e gli enti locali affinché intervengano sulla questione, al fine di trovare urgentemente delle soluzioni logistiche definitive per il mantenimento di tale presidio, in considerazione dell' importanza della presenza dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli sul territorio nell’attuale delicata fase di ripresa economica. Con la mancata assegnazione di locali idonei, alla luce della nuova riorganizzazione dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, si avrebbe la chiusura degli Uffici dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli nella provincia di Chieti.

Torna su
ChietiToday è in caricamento