Inveisce e cerca di picchiare carabiniere: arrestato 40enne di Chieti

A.M., 43enne di Chieti, è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale: i militari erano intervenuti a seguito di una lite in via Lucio Camarra, quando la situazione era tornata alla normalità. L'uomo si è indispettito alla richiesta di mostrare i documenti

Un 43enne di Chieti, A.M., è stato arrestato mercoledì sera dopo aver aggredito i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile, intervenuti assieme agli agenti della polizia stradale in via Lucio Camarra al termine di una lite.

I militari, giunti per sentire i presenti e fare luce su quanto appena accaduto, hanno trovato l'uomo in evidente stato di ubriachezza e, al momento di mostrare i documenti, dopo ripetute offese e provocazioni, questi ha cercato di colpire con un pugno uno dei carabinieri che stava visionando la sua carta d’identità, ma è stato fermato da un collega.

A.M. è finito in manette, ieri dopo l'udienza di convalida, il giudice ne ha disposto la custodia cautelare in carcere.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e i modi per tutelarsi dal contagio

  • Prorogate tutte le zone rosse: non si può entrare e uscire fino al 13 aprile

  • Coronavirus, in Abruzzo sono morte altre 10 persone

  • Coronavirus in Abruzzo, Marsilio: "Un pizzico di speranza dai dati dei nuovi contagi"

  • Diffondono il panico con il vocale su Whatsapp che accusa il commerciante: denunciati per procurato allarme

  • Esce ubriaco nonostante il divieto e si schianta contro una centralina dell'Enel: arrestato

Torna su
ChietiToday è in caricamento