Trivelle, Bomba: il Consiglio di Stato accoglie il ricorso della Regione

La sentenza era stata emessa dal Tar Abruzzo lo scorso maggio sulla valutazione negativa di impatto ambientale per la realizzazione di una centrale di raccolta e trattamento gas estratto e la costruzione di un metanodotto di allacciamento della società Forest Oil

lago di Bomba

Il Consiglio di Stato ha accolto, in sede cautelare, il ricorso presentato da Regione Abruzzo, Ministero dello Sviluppo Economico e Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per sospendere l'esecutività della sentenza emessa dal Tar Abruzzo lo scorso 22 maggio sulla valutazione negativa di impatto ambientale per la realizzazione nel territorio del comune di Bomba di una centrale di raccolta e trattamento gas estratto e la costruzione di un metanodotto di allacciamento alla rete Snam da parte della società Forest Oil. La valutazione era stata emanata dal Comitato Via della Regione Abruzzo. L'udienza di merito è fissata al 17 febbraio prossimo.

"Si tratta di una vittoria importante perchè il Consiglio di Stato ha deciso di attendere il giudizio di merito senza far tornare la vicenda al Comitato Via, - sottolinea il consigliere regionale Alberto Balducci - sono fiducioso in un pronunciamento futuro che tenga conto della peculiarita' della nostra natura, messa a rischio da un progetto fortemente impattante".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Arresti per 'ndrangheta: stanata la prima organizzazione di stampo mafioso nata nella provincia teatina

    • Cronaca

      Rapina in gioielleria al Thema Polycenter: ladri incappucciati e panico tra i clienti

    • Video

      Video | Alla scoperta del mondo dei tatuaggi

    • Cronaca

      Quindicenne picchiato prima di andare a scuola: entra in classe col naso rotto

    I più letti della settimana

    • Elicotteri sorvolano il cielo di Chieti: è una maxi operazione antimafia, 19 arresti

    • In ospedale dopo l'influenza, Daniela muore a 41 anni

    • Il pullman si incastra all'incrocio, traffico in tilt al centro di Chieti

    • Arresti per 'ndrangheta: stanata la prima organizzazione di stampo mafioso nata nella provincia teatina

    • Quindicenne picchiato prima di andare a scuola: entra in classe col naso rotto

    • La famiglia D'Orazio riapre il ristorante Bellavista

    Torna su
    ChietiToday è in caricamento