Teatino di 70 anni rapinato e picchiato al Terminal di Pescara: polizia arresta il responsabile

Al malcapitato sono stati portati via 400 euro e le chiavi dell'automobile. L'aggressore ha anche colpito di agenti, ma è stato poi arrestato

Ai poliziotti intervenuti al Terminal degli autobus di Pescara si è presentato con la camicia strappata e lesioni al petto e alle braccia. Il malcapitato, un 70enne originario di Chieti, aveva da poco subìto una rapina da parte di A.A., 28enne nigeriano, arrestato poco dopo.

I fatti ieri pomeriggio quando l'arrestato ha prima aggredito, picchiato e rapinato l'anziano di 400 euro e delle chiavi della sua auto. Poi, una volta avvicinato dal personale della Squadra Volante della Questura di Pescara, ha aggredito anche un agente.

Quando gli agenti sono arrivati sul posto infatti, alcune persone che erano lì presenti hanno indicato l'aggressore - che nel frattempo si era allontanato verso il bar del Terminal -  e lo hanno inseguito e bloccato, non senza difficoltà.

Il 28enne è stato quindi arrestato con l'accusa di rapina, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Quest'oggi il gip ha convalidato l'arresto, imponendogli la misura cautelARe dell'obbligo di firma.

Potrebbe interessarti

  • Doppio intervento per salvare la vita a una mamma e alla sua bimba

  • All'ospedale di Chieti apre il servizio psichiatrico di diagnosi e cura

  • Aperitivo a Chieti: 6 locali da non perdere

  • Lotta tumore al seno: attivato il progetto di prevenzione gratuita a Chieti

I più letti della settimana

  • Valeria Marini non resiste al fascino della Costa dei trabocchi: "Sembra di stare in un film"

  • Evade oltre 700mila euro: sequestrati conti correnti e villa al titolare di azienda vitivinicola

  • Caldo killer, malore sulla spiaggia a Ortona: muore a 50 anni

  • Ponti e festività da record nel prossimo anno scolastico: ecco quando si torna sui banchi

  • Bucchianico, incidente in moto: muore giovane centauro

  • Precipita da un ponteggio per oltre 2 metri e batte la testa: è grave

Torna su
ChietiToday è in caricamento