Take Me Back, i corrieri solidali lavorano senza sosta

Nuovi aggiornamenti sui progetti TMB coordinati dai due fondatori teatini Andrea Mariani e Antonio Di Leonardo

Lavorano senza sosta i fondatori del progetto Take Me Back, Andrea Mariani e Antonio Di Leonardo, per dar seguito alle richieste d’aiuto che arrivano da scuole oltre oceano ma anche da alcune strutture locali che si occupano di bambini in difficoltà in Abruzzo. 

Questi al momento sono gli obiettivi del loro ormai noto progetto Take Me Back, la rete di corrieri solidali che si occupa di sostenere situazioni di difficoltà in tutto il mondo:

Il primo riguarda la prossima missione dedicata ad una scuola di Arusha in Tanzania, dalla quale i due nuovi corrieri solidali, Fabio Talucci e Silvia Primerano, hanno raccolto una richiesta d’aiuto ed hanno immediatamente attivato una raccolta fondi che ha presto superato l’obiettivo minimo prefissato, pertanto ora si sta lavorando per raccogliere una somma superiore in modo da consegnare materiale in altre scuole vicine. 
E’ possibile trovare ogni informazione su questa missione collegandosi al sito takemeback.eu 

Il secondo importante progetto nel quale si stanno convogliando le energie dei corrieri solidali Take Me Back è la preparazione di un viaggio di gruppo, il primo in collaborazione con la Travel in Progress (travelinprogress.net) che da anni organizza viaggi in solitaria o per coppie o piccoli nuclei familiari, e che guiderà un gruppo di massimo 8 viaggiatori che partiranno il 27 ottobre per raggiungere la Thailandia e rientreranno il 4 novembre 2018; sarà un viaggio al di fuori dai soliti itinerari turistici che permetterà di immergersi realmente nella cultura e tradizione locali, ripercorrendo i passi fatti dai corrieri solidali in occasione di una delle missioni già portate a termine e che potrà essere visionata sul sito talemebake.eu nella sezione dedicata alle missioni concluse. Durante l’itinerario, infatti, i partecipanti effettueranno una consegna di materiale scolastico in una scuola thailandese nel villaggio Tung Na Noi. 
(info viaggio su www.travelinprogress.net)

Il terzo importante impegno è legato al docufilm “Serendip” girato durante la MISSIONE IN SRI LANKA nel giugno 2017 dal regista Marco Napoli, 70 minuti in cui ai corrieri solidali impegnati a portare a termine la loro missione, accade qualcosa di ancora più speciale. 
Il docufilm, iscritto al momento a diversi festival del cinema italiani ed esteri, sarà proiettato al pubblico nei primi mesi del prossimo anno.
Al momento è possibile vedere il trailer ufficiale dal sito www.serendipthemovie.com.

Chiunque volesse entrare a far parte della squadra di corrieri solidali Take Me Back, può farsi avanti eseguire le istruzioni che sono sul portale www.takemeback.eu.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • C'è crisi ma non si trovano i lavoratori da assumere: a Chieti e provincia mancano venditori, camerieri e camionisti

  • Morto l'uomo caduto all’interno della scala mobile di Chieti

  • Dai tavoli de "La Pecora Nera" al cinema per adulti: il primo film di Marilena Di Stilio

  • Anffas Chieti in lutto: è morta la presidente Gabriella Casalvieri

  • Da Francavilla ad "Avanti un altro", Al Di Berardino conquista Bonolis: "Per me ha già vinto!"

  • Tamponamento a catena sull’Asse Attrezzato: code in direzione Pescara

Torna su
ChietiToday è in caricamento