Esce al cinema "Suburra", nel cast c'è anche un attore di Villamagna

Si chiama Giacomo Ferrara e ha 24 anni: da mercoledì 14 ottobre lo vedremo al cinema nell’ultimo film di Stefano Sollima, accanto a Piefrancesco Favino, Elio Germano, Claudio Amedola

Giacomo Ferara

Nella Roma sguaiata e criminale di “Suburra”, dove politica e criminalità si incontrano, ieri come  oggi,  c’è spazio per una giovane promessa del cinema che arriva dalle nostre parti. Lui si chiama Giacomo Ferrara, ha 24 anni ed è originario di Villamagna: da mercoledì 14 ottobre lo vedremo al cinema nell’ultimo film di Stefano Sollima, accanto a Piefrancesco Favino, Elio Germano, Claudio Amedola.

Lavorare accanto ad alcuni tra gli attori più noti sulla scena italiana è un’emozione non ancora smaltita per lui. “Sul set all’inizio non mi veniva neanche un ‘ciao come stai’ - racconta – recitare davanti ai miei miti è stata una scuola: sono tutti dei professionisti, ma umili, capaci di metterti a tuo agio”. Nel film Giacomo è Spadino, fratello di un capo clan di una famiglia rom (interpretato da Adamo Dionisi) che si occupa ideologicamente della zona di Cinecittà, capace di azioni spavalde non appena avrà la possibilità di rivalsa. Recita accanto a Favino-Malgradi, un politico corrotto nel far-west della speculazione edilizia romana. Il film è tratto dall’omonimo romanzo di Carlo Bonini e Giancarlo De Cataldo. Nel cast anche Alessandro Borghi, Greta Scarano, Giulia Elettra Gorietti.

Ferrara è nato a Villamagna dove risiedono i suoi genitori, gestori dell’albergo Mammarosa sulla Majelletta. Proprio in montagna ha cominciato a esibirsi in pubblico, davanti ai clienti dell’hotel. Durante gli anni degli studi, al liceo della Comunicazione indirizzo spettacolo gestito dalle Orsoline a Chieti, si accende sempre di più la passione per la recitazione. Inizia a studiare con Giancamillo Marrone del Piccolo Teatro dello Scalo, che lo prepara all’audizione per l’Accademia Corrado Pani di Roma. Comincia a lavorare con il regista Alessandro Prete, con cui tutt’oggi studia, nel 2013 arriva la prima parte da protagonista al teatro ne “L’Ultima Notte”, con Prete Giacomo reciterà anche ne “Il sogno di una vita”, messo in scena pochi mesi fa anche al teatro Marrucino. Il debutto al cinema è nel film di Riccardo Rossi “La prima volta di mia figlia”, uscito nelle sale a marzo del 2015 e adesso Ferrara è sul grande schermo con Sollima, già regista di Acab e di Gomorra-la serie.


 

Potrebbe interessarti

  • La vastese Roberta Petroro sposa mister Oddo

  • Aperitivo a Chieti: 6 locali da non perdere

  • Lotta tumore al seno: attivato il progetto di prevenzione gratuita a Chieti

  • All'ospedale di Chieti nasce "Spazio mamma", per prevenire e curare la depressione in gravidanza

I più letti della settimana

  • Dolore a Bucchianico per Daniele, morto mentre provava la moto dell'amico: oggi lutto cittadino

  • Bucchianico, incidente in moto: muore giovane ragazzo

  • Evade oltre 700mila euro: sequestrati conti correnti e villa al titolare di azienda vitivinicola

  • Caldo killer, malore sulla spiaggia a Ortona: muore a 50 anni

  • Il sindaco di Chieti si è dimesso: "Non ci sono le condizioni per andare avanti"

  • "Daniele vive con noi": Bucchianico festeggia i 25 anni di Saraullo

Torna su
ChietiToday è in caricamento