Stamina, il papà di Noemi a Chiodi: "L'ha abbandonata"

Il papà della bimba di Guardiagrele affetta da Sma1 parla di voti elettorali su una bimba di 20 mesi. La Regione Abruzzo non assumerà alcuna iniziativa sul metodo prima di un definitivo pronunciamento di carattere scientifico

“Tutto l'Abruzzo guarda a me come una speranza ma ora Chiodi ha abbandonato Noemi”. Così Andrea Sciarretta, il papà della bimba di Guardiagrele affetta da atrofia muscolare spinale dopo il documento firmato dal commissario ad acta per la sanità Gianni Chiodi e il sub commissario Giuseppe Zuccarelli.

Nello stesso si legge che la Regione Abruzzo non assumerà alcuna iniziativa su Stamina  prima di ''un definitivo pronunciamento di carattere scientifico validato a livello ministeriale''.

“Ma la vita di Noemi - prosegue il papà - continua ad essere appesa a un filo e Chiodi le ha staccato anche quello. Ogni mese perde qualche movimento. Non sono un discepolo di Vannoni, credo solo ai bambini che stanno migliorando, mi batto per la libertà di cura, per le cure compassionevoli e per tutti. Non abbiamo mai chiesto di attivare sperimentazioni”

 Per Sciarretta era necessaria una presa di posizione di Chiodi, ma "ora il problema mi pare elettorale. Quando si parlava bene – conclude -  allora si cavalcava il metodo ora che è scomodo se ne prendono le distanze e si prendono voti su una bimba di 20 mesi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimba di dieci mesi rischia di soffocare al centro commerciale: salvata da un infermiere

  • La simpatia di Alessandra da Chieti conquista la puntata di Avanti un altro

  • Sentenza storica per gli ex militari transitati all'impiego civile: accolta la tesi del legale teatino Pierluigi Abrugiati

  • Tragico incidente: auto finisce in un fosso a pochi metri dalla cerimonia per Rigopiano, morta una donna di Chieti

  • Trova i ladri in camera da letto mentre gioca alla Play: paura in casa a Vasto Marina

  • Cane investito e ucciso in pieno centro nell'indifferenza, la rabbia dei padroni: "Il responsabile deve pagare"

Torna su
ChietiToday è in caricamento